Lioni, ai Riti di Fuoco in treno turistico. Eugenio Bennato in concerto per l’Immacolata

Lioni, ai Riti di Fuoco in treno turistico. Eugenio Bennato in concerto per l’Immacolata

13 novembre 2018

Anche l’8 dicembre si viaggerà in treno turistico, lungo la storica linea ferroviaria Avellino-Rocchetta Sant’Antonio. Per Riti di Fuoco, la tre giorni di eventi con protagonisti i falò, le tradizioni, le leggende e la musica della cultura popolare irpina, torna a Lioni, il treno turistico di Regione Campania e Fondazione Fs.

Appuntamento nella serata clou della manifestazione, con l’accensione dei falò nel centro storico alle ore 19.00 e a seguire il concerto in piazza di Eugenio Bennato.

Partenza da Benevento centrale alle ore 15.45, fermate a Tufo, Avellino, Taurasi, Montella e Nusco. Arrivo nella stazione di Lioni, comodamente situata nel centro storico del paese, alle ore 18.32. Il treno del ritorno invece lascerà la cittadina altirpina alle 23.30.

I passeggeri potranno muoversi in sicurezza, senza l’assillo del parcheggio e sperimentando il piacere di un viaggio di altri tempi. Ad accogliergli a Lioni il calore di una comunità che, grazie alla Pro Loco e al Comune e con la direzione scientifica di Roberto D’Agnese, riscopre e rivisita in chiave moderna l’antica festa della Madonna de lo Fuoco, l’Immacolata.

Durante la tre-giorni si troveranno tra le strade di Lioni lo Scazzamauriello e il Lupo mannaro, un processo alla strega e sabba, le Janare e la Masciara, il tutto a cura della compagnia teatrale Clan H e di Michele Miscia. E ancora: gli Squacqualachiun e la Scuola di Tarantella montemaranese.

“Riti di Fuoco” è la terza tappa del progetto Il Treno degli Eventi (POC Campania 2014/2020 – Linea Strategica 2.4 Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura).