‘L’intelligence oggi’,  il giornalista Pignataro presenta il libro a Salerno

‘L’intelligence oggi’, il giornalista Pignataro presenta il libro a Salerno

7 marzo 2018

 

Venerdì 23 marzo, alle ore 15.30, il giornalista Salvatore Pignataro presenterà il suo libro ‘L’intelligence oggi’.

Ad ospitare il ricco parterre di ospiti, tra autorità e studiosi, sarà la città di Salerno (Salone Bottiglieri della Provincia). L´appuntamento è stato organizzato dall’Associazione Giorgio Ambrosoli  ed ha ottenuto il patrocinio morale della Provincia di Salerno, dell’Ordine degli Avvocati di Salerno ed Avellino e del Centro nazionale di Studi Criminologi, Giuridici e Sociologici di Viterbo. L’evento è accreditato come giornata di formazione per gli avvocati.

Dopo i saluti di Pasquale D’Errico, Questore di Salerno, e Americo Montera, Presidente dell’Ordine degli avvocati di Salerno seguiranno gli interessanti interventi del Sen. Giuseppe Esposito, già componente del Comitato parlamentare per la Sicurezza della Repubblica, e di Pignataro che analizzerà insieme ai presenti il contenuto del suo libro focalizzando l’attenzione su ‘Intelligence, contesti, prassi e garanzie”.

Il dibattito sarà arricchito dalle relazioni di Giuseppe Acocella, ordinario di Teoria generale del diritto presso l’Università di Napoli “Federico II”, Raffaele Battista, Capo di Gabinetto Questura di Salerno, ideatore e Presidente dell’Associazione Ambrosoli, Carmelo Rizzo, docente di Diritto Penale, Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali presso l’Università degli Studi di Salerno e da Andrea R. Castaldo , ordinario di Diritto Penale presso l’Università degli Studi di Salerno.

A moderare il dibattito sarà Pasquale D’Aiuto, Foro di Salerno, Fondatore e Segretario Associazione Giorgio Ambrosoli Salerno.

“Sono molto soddisfatto del confronto che realizzeremo venerdì insieme ad ospiti illustri – spiega Pignataro referente provinciale dell’Associazione nazionale esperti Sicurezza Pubblica e Privata –  puntando l’attenzione su un tema molto dibattuto e allo stesso tempo ancora sconosciuto”.