L’impresa campana è sempre più donna: in Irpinia una su tre è rosa

L’impresa campana è sempre più donna: in Irpinia una su tre è rosa

8 marzo 2019

Marco Grasso – In Irpinia l’impresa è sempre più donna: quasi una su tre è infatti a gestione femminile. Al dicembre 2018, secondo le ultime stime dell’Osservatorio per l’imprenditorialità femminile di Unioncamere e InfoCamere, sulle complessive 44.564 imprese attive in provincia, 13.302, pari al 29.85% del dato complessivo, sono guidate da donne.

In Campania il tasso medio di femminilizzazione delle imprese si ferma a 22.97%. La provincia con il tessuto imprenditoriale più rosa è il Sannio (30.15%) che precede Avellino e, a seguire, Caserta (24.31%), Salerno (23.39%) e Napoli (20.49%).

Al Lazio va la medaglia d’oro per crescita dell’impresa al femminile: quasi 1.900 le imprese in più a fine 2018  rispetto al 2017. Con questa performance, la regione della capitale fa meglio della Campania (+1.417) e della Lombardia (+1.380). Nel complesso, le imprese femminili aumentano in 15 regioni su 20.

Roma, Milano, Napoli e Torino si affermano saldamente ai primi posti della classifica provinciale per numero di imprese femminili registrate. Benevento, Avellino, Chieti e Frosinone, invece, spiccano per incidenza delle imprese femminili sul totale.

I risultati del 2018 confermano comunque che qualcosa sta cambiando nel mondo dell’impresa al femminile. Lo scorso anno si è ridotto il numero di imprese commerciali e agricole guidate da donne – settori in cui le imprese femminili sono più numerose – mentre continuano ad aumentare le attività a trazione femminile in altri due comparti già fortemente caratterizzati dalla presenza di imprenditrici: le altre attività dei servizi (oltre 2mila le imprese in più), al cui interno la componente più importante è quella della cura della persona, e il turismo (quasi 2mila in più le imprese femminili dell’alloggio e ristorazione).

Ma l’esercito delle donne d’impresa allarga sempre di più le proprie maglie anche in settori tradizionalmente legati alla presenza maschile: quello delle attività professionali, scientifiche e tecniche (quasi 1.500 imprese femminili in più), il noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese (+1.453) e le attività immobiliari (+1.004).