Licenza Nazionale Serie B: Avellino, tutte le tappe per l’iscrizione

Licenza Nazionale Serie B: Avellino, tutte le tappe per l’iscrizione

25 maggio 2018

di Claudio De Vito – Il campionato è terminato soltanto una settimana fa, ma per l’Avellino è già tempo di rivolgere lo sguardo all’iscrizione al prossimo torneo di Serie B. Per farlo, il club biancoverde al pari degli altri 21 dovrà ottenere la Licenza Nazionale sulla base del rispetto di tre classi di criteri: legali ed economico-finanziari, infrastrutturali e sportivi-organizzativi.

Criteri legali ed economico-finanziari.

Entro il 30 giugno bisogna depositare la domanda di ammissione al prossimo campionato corredata dalla richiesta di rilascio della Licenza Nazionale e dalla fideiussione di 800mila euro. Entro il 26 giugno invece le società dovranno corrispondere stipendi e contributi per le mensilità di marzo, aprile e maggio. Il mancato rispetto di quest’ultimo termine può essere contestato dalla Covisoc entro il 30 giugno e sanzionato con un punto di penalizzazione.

L’eventuale carenza può essere sanata entro il 6 luglio: l’iscrizione verrebbe effettuata con l’handicap del -1 in classifica ai nastri di partenza della stagione 2018/2019. Sempre entro il 26 giugno inoltre andrà depositata presso la Covisoc una dichiarazione che attesi l’avvenuto pagamento di eventuali debiti, scaduti alla data del 31 marzo, nei confronti di società affiliate a Federazioni estere (il caso Trotta di due anni fa per il quale l’Avellino rischiò di non iscriversi e, successivamente, un punto di penalizzazione).

Criteri infrastrutturali.

Ai fini del rilascio della Licenza Nazionale 2018/2019, quest’anno in Serie B bisognerà avere uno stadio con capienza minima di 5500 posti tutti dotati di sediolini (fissati al suolo, numerati, separati gli uni dagli altri, di materiale resistente e ignifugo, confortevoli e in forma anatomica, con schienale di altezza minima di 30 centimetri). Ciò significa che entro il 20 giugno l’Avellino dovrà provvedere per aderire alla nuova prescrizione varata dalla Lega B.

Restano, sempre entro lo stesso termine temporale, i classici adempimenti e cioè il deposito presso la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi della Figc della documentazione comprovante la disponibilità dell’impianto che si intende utilizzare, comprensiva di convenzioni, contratti, licenza d’uso rilasciata dal Comune, esito positivo della verifica da parte della Commisione prefettizia di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo e indicazione di un eventuale impianto alternativo. Si profila un altro calvario per l’Avellino alla luce del braccio di ferro con l’Ente di Piazza del Popolo nella partita del dare e avere per i canoni pregressi e i lavori effettuati. La corsa contro il tempo è già iniziata per non farsi trovare impreparati.

Criteri sportivi-organizzativi.

Entro il 26 giugno bisognerà presentare in Federazione l’impegno scritto per la partecipazione ai campionati giovanili (Primavera, Under 17, Under 16, Under 15, Esordienti e Pulcini). Inoltre bisognerà presentare l’impegno per la partecipazione al campionato Giovanissime con il tesseramento di almeno quaranta giocatrici Under 12 entro il 30 novembre.