L’energia di N’Diaye: “Io parte integrante di Avellino, che rapporto coi tifosi”

L’energia di N’Diaye: “Io parte integrante di Avellino, che rapporto coi tifosi”

1 febbraio 2018

Renato Spiniello – Hamady N’Diaye “stoppa”, è proprio il caso di dirlo, la crisi della Sidigas Avellino che si protraeva ormai da quattro partite di fila e si rileva fattore determinate nella vittoria per 79 a 66 contro l’Aris Salonicco. Il centro senegalese, amatissimo dal pubblico di casa, riequilibra la difesa e chiude con una doppia doppia da 11 punti ed altrettanti rimbalzi.

“Dovevamo riscattare la gara d’ andata e lo abbiamo fatto – dice ai microfoni a fine gara – abbiamo sbagliato qualche partita di troppo in Champions complicandoci il cammino. Dovevamo fare il possibile per battere l’Aris e restare in lizza per la qualificazione”.

Il passaggio di turno resta incerto per i biancoverdi che dovranno vincere a Bonn (mercoledì alle 18:30) e sperare in un passo falso dello Zielona Gora ospite di Nymburk. Prima però capitan Leunen e compagni dovranno provare a tornare alla vittoria anche in campionato: domenica alle 20:30 c’è la trasferta del PalaRuffini. “Pensiamo partita dopo partita – spiega N’Diaye – non posso dirmi soddisfatto per le quattro sconfitte di fila, ma sono concentrato sulla prossima sfida e conto di vincerla, poi penseremo alla Champions e a come passare il turno”.

Infine un passaggio sulla sua prima stagione ad Avellino: “Penso di essere importante per questa squadra in termini di rimbalzi e difensivamente. Quando c’è bisogno ci sono, mi adeguo alle esigenze del team e faccio di tutto per trasmettere la mia energia ai compagni. Il rapporto coi tifosi? L’affetto che mi dimostrano è fantastico, hanno un modo tutto di dimostrarmelo prima e dopo le partite e mi fa sentire parte integrante di questa città”.