Beffa Turris ad Avellino: per la Lega Pro troppe squadre al Partenio-Lombardi

Beffa Turris ad Avellino: per la Lega Pro troppe squadre al Partenio-Lombardi

23 Luglio 2020

di Claudio De Vito. Salta clamorosamente l’opzione Partenio-Lombardi in deroga da indicare in sede di iscrizione per la Turris. La Lega Pro infatti avrebbe comunicato alla società corallina che tre squadre, anche se soltanto virtuali, per un solo impianto sportivo sono troppe.

Il club del presidente Antonio Colantonio dovrà pertanto rivolgersi altrove, dopo aver incassato la disponibilità del Comune di Avellino ed il via libera sotto il profilo dell’ordine pubblico da parte della Prefettura irpina.

La dirigenza della Turris ha provato a spiegare alla Lega Pro di non avere bisogno di utilizzare l’impianto, ma soltanto di inserirlo formalmente nella documentazione federale da depositare entro il 29 luglio presso la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi.

L’omologazione del sintetico del “Liguori” infatti è attesa ampiamente prima del 27 settembre, data del via al campionato 2020/2021. Nulla da fare, la Lega non ammette l’affollamento, anche solo sulla carta, al Partenio-Lombardi che con ogni probabilità invece sarà sfruttato dalla Casertana per le gare ufficiali in attesa dell’installazione del manto in erba artificiale in ritardo al “Pinto”.

Lupi e falchetti si alternerebbero la domenica. Alla Turris, anche se solo virtualmente, era stato riservato il sabato. Ma la Lega Pro ha risposto picche.