Le telecamere Rai tornano in Irpinia, da Montefusco a Monteverde

Le telecamere Rai tornano in Irpinia, da Montefusco a Monteverde

13 febbraio 2016

Dopo la tappa a Mirabella Eclano e a Rocca San Felice, le telecamere di Rai2 di “Sì, Viaggiare” tornano in Irpinia con un servizio sui castelli longobardi da Montefusco a Monteverde. E’ Mauro Lozzi l’inviato della rubrica alla riscoperta dei territori italiani che è sbarcato nell’Alta Irpinia, a confine con la Puglia, come precisa lo stesso inviato nel servizio.

Terra ricca di storia, di cultura e di tradizione – prosegue la voce fuori campo sul montaggio di Tullio Pascucci – Montefusco, ripreso nella sua veste notturna più ammaliante e caratteristica, ospita nelle proprie sotterranee il carcere conosciuto come Spielberg dell’Irpinia, per la durezza dei trattamenti inflitti ai malcapitati carcerati del periodo Borbonico. Oggi il tutto è adibito a museo.

Da piccolo borgo di Montefusco si passa ad Ariano Irpino, il cui castello normanno ospita il museo di quella civiltà, mentre a Palazzo Forte è allestito il museo della ceramica.

A Torella dei Lombardi il giornalista Rai visita il castello Ruspoli – o castello di Candriano – che subì molti danni in seguito al terremoto dell’80 ma che oggi, grazie al restauro, ha riacquistato il suo antico splendore. Originario di Torella il regista Sergio Leone a cui è dedicata la piazza e l’associazione studi cinematografici.

Menzionate anche Montella e Monteverde, quest’ultimo eletto tra i borghi più belli d’Italia, situato sul serro dell’incoronata. Il centro storico si è sviluppato intorno al castello ed è un intreccio di strade, stradine e piazzette prospicienti la quattro chiese.