Le canzoni internazionali più orecchiabili di sempre? Lo dice la scienza

Le canzoni internazionali più orecchiabili di sempre? Lo dice la scienza

18 aprile 2016

In base a uno studio condotto su ben 12mila persone nell’arco di un anno, la top 20 delle canzoni più orecchiabili di sempre include alcuni dei successi mondiali che, anche a distanza di decenni, saranno ricordati e canticchiati senza troppe difficoltà.

Si tratta di pezzi indimenticabili del panorama pop internazionale di cui riporta la classifica l’Indipendent, in seguito a uno studio a cura del Manchester’s Museum of Science and Industry (MOSI). La scienza ha riconosciuto in venti brani le cosiddette “canzoni più orecchiabili di sempre”, che rappresentano un connubio perfetto tra elementi sonori, testuali e canori in grado di stimolare rapidamente la memoria di chi le ascolta.

La ricerca ha evidenziato che, nonostante possano essere brani sentiti anche solo un paio di volte per alcuni, è inevitabile che essi ritornino poi alla memoria una volta riportati all’ascolto. Per raccogliere i dati necessari, i ricercatori hanno chiesto ai partecipanti all’indagine di dare un titolo a ogni canzone, presa a caso tra 1000 brani selezionati fra quelli più venduti, partendo dall’ascolto del ritornello.

Ad aggiudicarsi il primo posto in classifica, con meno di 2 secondi e mezzo di ascolto necessari per il suo riconoscimento, non è stato un grande classico del passato ma un brano più recente (1996), pezzo pop evidentemente molto noto, ovvero “Wannabe” delle Spice Girls. Oltre a grandi nomi della musica internazionale, non mancano però anche alcuni cantanti che sono passati per il successo in maniera tanto esplosiva quanto rapida. Ad esempio Lou Bega con il suo ritmato “Mambo no.5”, al secondo posto con 2,48 secondi per il riconoscimento, oppure il gruppo dei fratelli Hanson con il tormentone “Mmmmbop” (2,89 secondi).

Ecco la “top 20” dei brani e i tempi medi per il riconoscimento:

  1. Spice Girls – Wannabe (2.29);
  2. Lou Bega – Mambo No. 5 (2.48);
  3. Survivor – Eye of the Tiger (2.62);
  4. Lady Gaga – Just Dance (2.66);
  5. Abba – Sos (2.73);
  6. Roy Orbison – Pretty Woman (2.73);
  7. Michael Jackson – Beat It (2.80);
  8. Whitney Houston – I Will Always Love You (2.83);
  9.  The Human League – Don’t You Want Me (2.83);
  10. Aerosmith – I Don’t Want to Miss a Thing (2.84);
  11. Lady Gaga – Poker Face (2.88);
  12. Hanson – Mmmmbop (2.89);
  13. Elvis Presley – It’s Now Or Never (2.91);
  14. Bachman-Turner Overdrive – You Ain’t Seen Nothin’ Yet (2.94);
  15. Michael Jackson – Billie Jean (2.97);
  16. Culture Club – Karma Chameleon (2.99);
  17. Britney Spears – Baby One More Time (2.99);
  18.  Elvis Presley – Devil in Disguise (3.01);
  19. Boney M. – Rivers of Babylon (3.03);
  20. Elton John – Candle in the Wind (3.04).

Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.