Le Amministrative del 2018 in numeri: 21 comuni al voto, anche il capoluogo

Le Amministrative del 2018 in numeri: 21 comuni al voto, anche il capoluogo

3 gennaio 2018

Renato Spiniello – Non solo le politiche del 4 marzo, nel 2018 saranno chiamati al voto anche 21 comuni irpini. Il capoluogo in primis, ma anche Aquilonia, Bagnoli Irpino, Cairano, Caposele, Casalbore, Conza della Campania, Forino, Gesualdo, Greci, Lapio, Lauro, Marzano di Nola, Mugnano del Cardinale, Quadrelle, Rocca San Felice, San Potito Ultra, Sant’Angelo dei Lombardi, Summonte, Torre Le Nocelle e Vallata.

Fari particolarmente puntati in provincia a Sant’Angelo dei Lombardi, dove la sindaca Rosanna Repole è un membro di spicco del Partito Democratico, ma anche a Mugnano e a Lauro, mentre a Conza, Forino e San Potito si andrà al voto dopo lo scioglimento dei rispettivi consigli comunali a causa delle dimissioni dei tre sindaci. A quest’ultimi si potrebbero aggiungere altre realtà se dovessero finire sotto commissariamento entro la fine di febbraio.

Solo ad Avellino saranno 46.896 gli aventi diritto, quasi la metà degli oltre 101 mila chiamati alle urne in tutta la provincia (circa un quarto dell’intera popolazione), di cui 49.303 uomini e 52.291 donne.

A Palazzo di Città verranno eletti, oltre al nuovo sindaco, anche 9 assessori e 32 consiglieri (tramite proporzionale). Ogni lista dovrà essere composta da un minimo di 21 ed un massimo di 32 candidati, più ovviamente il designato alla fascia tricolore.

Le sezioni sono invece 72 e i seggi sono così ubicati:

Piazza Garibaldi – Scuola Elementare: Sez. 1 – 2 – 3 – 4 – 5 – 6 – 7 – 8.
Piazza Solimena – Edificio Scuola Media Leonardo Da Vinci: Sez. 9 – 10.
Via Piave – Edificio Scuola Materna: Sez. 11 – 12 – 13 – 14 – 15 – 16 – 17.
Via Degli Imbimbo – Edificio Scuola Elementare: Sez: 18 – 19 – 20 – 21.
Via Scandone – Edificio Scuola Elementare: Sez: 22 – 23 – 24 – 25 – 26 – 27.
Viale Italia – Edificio Scuola Media F. Solimena: Sez: 28 – 29 – 30 – 31.
Via C. Colombo – Edificio Scuola Elementare: Sez: 32 – 33 – 34 – 35 – 36 – 37 – 38.
Via G. Rotondi – Edificio Scuola Elementare: Sez. 39 – 40.
S. Tommaso – Edificio Scuola Media: Sez. 41 – 42 – 43 – 44 – 45 – 46 – 47 – 48.
Via Fontanatetta – Edificio Scuola Elementare: Sez. 49 – 50 – 51 – 52.
Frazione Valle – Edificio Scuola Elementare: Sez. 53 – 54 – 55.
Frazione Picarelli – Edificio Scuola Elementare: Sez. 56 – 57.
Rione Mazzini – Edificio Scuola Elementare: Sez. 58 – 59 – 60 – 61 – 62.
Frazione Bellizzi – Edificio Scuola Elementare: Sez. 63 – 64 – 65.
Contr. Baccanico – Edificio Scuola Elementare: Sez. 66 – 67 – 68 – 69 – 70 – 71.
Contrada Amoretta – Città Ospedaliera: Sez. – 72.

La tornata del 2013, che portò alla nomina a sindaco di Paolo Foti, vide ventidue liste presentarsi ai nastri di partenza e nove candidati a primo cittadino (Paolo Foti, Nicola Battista, Virgilio Cicalese, Sergio Trezza, Gianluca Festa, Giancarlo Giordano, Tiziana Guidi, Vincenzo Quintarelli e Dino Preziosi).

Quest’anno ha già ufficializzato la candidatura l’ex Presidente della Provincia Luigi Anzalone, ma anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha dichiarato di voler presentare un proprio candidato sindaco. Non mancheranno tuttavia gli schieramenti di centrodestra e centrosinistra, oltre al Movimento 5 Stelle e a qualche civica.