Lavoro: in arrivo 4 monitor “touch” per incrociare domanda e offerta

21 marzo 2011

Ridurre il forte deficit di comunicazione che spesso costituisce un ulteriore motivo di distanza rispetto al mondo del lavoro. Questa la finalità principale che anima il progetto realizzato dall’Assessorato provinciale al Lavoro ed alla Formazione professionale, presieduto da Giuseppe Solimine, e presentato in mattinata presso la Camera di Commercio di Avellino. In una provincia in cui la disoccupazione costituisce il dramma di circa 80mila individui, l’iniziativa punta ad accorciare significativamente le distanze tra domanda ed offerta di lavoro attraverso l’apposizione di circa 4 grandi monitor touch screnn, rispettivamente presso il centro per l’Impiego di Avellino, la Città Ospedaliera, e, per la loro posizione geografica, nei comuni irpini di Pratola Serra e Vallata. I teleschermi saranno collegati al portale della Provincia “Irpiniajob”. In merito, oltre all’assessore provinciale Giuseppe Solimine, hanno relazionato in mattinatail sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso, il numero uno di Palazzo Caracciolo, Cosimo Sibilia, e Giovanni Verreschi, tecnico dell’azienda ligure E.t.t., che fornirà i monitor. Al convegno avrebbero dovuto prendere parte anche gli assessori regionali, al Lavoro ed al Turismo, Severino Nappi e Giuseppe De Mita, ma sono stati trattenuti a Palazzo Santa Lucia a causa della convocazione di una riunione di giunta. Attraverso una grafica che ricorda quella dell’I Phone, i monitor forniranno agli utenti un menu rappresentato da numerose icone, riconducibili principalmente ad Inps ed Inail, alle imprese, ai cittadini ed alle loro richieste, ed alle suole e agli enti di formazione. Accedendo ai sistemi, gli utenti potranno direttamente visualizzare le informazioni di cui avranno bisogno e candidarsi ai concorsi ed alle opportunità di lavoro. Il ventaglio delle possibilità occupazionali cui sarà possibile accedere riguarderà anche la Regione e, attraverso il progetto “Clic lavoro”, il contesto nazionale rappresentato dal Ministero del Lavoro. ”Si tratta di un progetto ambizioso – spiega l’assessore provinciale al Lavoro, Giuseppe Solimine -, che mira a far arrivare quotidianamente le opportunità di lavoro. L’obiettivo è implementare i progetti in tutti i Comuni irpini attraverso un ulteriore sforzo economico. Attraverso i monitor, potremo dare ai nostri giovani la possibilità di conoscere le occasioni di lavoro anche al di fuori della provincia”. Un parere positivo rispetto all’impianto complessivo dell’iniziativa è stato espresso anche dal sindaco di Avellino, Giuseppe Galasso: “Avere l’opportunità di consultare continuamente le offerte di lavoro è indice di grande trasparenza e di una forte volontà di annullare le distanze sia fisiche che temporali con il mondo del lavoro”. Fiducioso in realzione all’ultiltà dell’iniziativa si è mostrato infine il presidente della Provincia, Cosimo Sibilia. “Il progetto rientra appieno nella nostra idea di politica del lavoro. Iniziative come queste ci rendono moderatamente ottimisti. Ma per arginare la disoccupazione che dilaga in Irpina è necessario anche un rapporto più incisivo con la Regione, che possa produrre risposte forti per le nostre comunità”.