Lavoratori forestali maltrattati, ma protagonisti nello spegnimento dei roghi in Campania

Lavoratori forestali maltrattati, ma protagonisti nello spegnimento dei roghi in Campania

25 luglio 2017

La nota degli operai forestali di Avellino.

Occorre una maggiore considerazione degli operai forestali della Campania. Sono quelli che intervengono sempre nei momenti di difficoltà. Sono quelli che, insieme a vigili del fuoco, Carabinieri e Protezione Civile, sono impegnati ventiquattro ore nello spegnimento dei roghi che ormai da settimane attanagliano la Regione Campania. Ma non sempre hanno il dovuto riconoscimento. Non sempre il loro lavoro viene valorizzato e la loro professionalità è troppo spesso poco considerati.

Meriterebbero un giusto riconoscimento per il duro lavoro che svolgono. Probabilmente non servirebbe altro che un migliore coordinamento istituzionale per permettere agli operai forestali di avere la giusta valorizzazione professionale che meritano. Forse la gente non sempre sa che loro, in caso di incendi, sono in prima fila. Lavorano sodo e rischiano la vita. Il problema dei forestali andrebbe quindi affrontato seriamente senza più rinvii. Non possono essere ricordati solo quando chiedono a gran voce il riconoscimento delle loro spettanze arretrate. Meritano di più. Meritano semplicemente il riconoscimento del loro lavoro per la comunità quali sentinelle del territorio. Le istituzioni dovrebbero riflettere seriamente sul ruolo dei forestali, fondamentali per un territorio come quello della nostra Regione.