L’Avellino perde 1 – 0 con la Triestina con una sconfitta immeritata

4 settembre 2005

Una sconfitta immeritata, frutto di una disattenzione difensiva, probabilmente per il pallone viscido che ha consentito a Godeas di battere Taglialatela. La vittoria degli alabardati (vedi photogallery) è vissuta sull’errore del portiere avellinese e dei suoi compagni di difesa: per il resto è stata una partita maschia, con tanta volontà dei biancoverdi alquanto spuntati in attacco e all’agonismo mostrato nei novanta minuti. I tifosi biancoverdi hanno alla fine applaudito la squadra per l’impegno mostrato durante la partita, ma la sensazione del post partita, è che la Triestina senza fare nulla di trascendentale è apparsa più squadra di categoria, almeno in alcuni uomini ad iniziare dall’esperto bomber Godeas. L’Avellino messo oggi in campo, ha evidenziato buoni cursori, un caparbio Cinelli, un volentoroso Rastelli ( ma nulla di più) e la buona forma fisica di alcuni elementi ad iniziare da Millesi. Per il resto tanta buona volontà, qualche sprazzo di gioco di Leon, e la conferma di una difesa che sebbene arcigna, in qualche occasione ha lasciato a desiderare sulle sgroppate laterali dei giocatori della Triestina.