L’Avellino e la rivalità con il Napoli nella serie “The Young Pope” di Sorrentino

L’Avellino e la rivalità con il Napoli nella serie “The Young Pope” di Sorrentino

29 ottobre 2016

L’Avellino Calcio alla ribalta mondiale grazie alla serie evento del premio Oscar Paolo Sorrentino “The Young Pope”. In onda sul canale satellitare Sky Atlantic, i primi quattro episodi hanno riscontrato un evidente successo sul pubblico internazionale: il protagonista papa Pio XIII è interpretato da un altro meritevole della prestigiosa statuetta dorata, l’attore inglese Jude Law.

I must sorrentiniani, così come ne “La Grande Bellezza”, “Youth” e “This Must Be The Place”, sono espressi nelle musiche de I Talking Heads e nell’amore viscerale verso il Napoli di Diego Armando Maradona. E’ Silvio Orlando, nella serie Cardinale Voiello, a rappresentare la passione verso i colori azzurri sfoggiando cover a tema e affidandosi spesse volte a San Pipita (Higuain).

Nel quarto episodio della serie non manca neanche una celebrazione della storica rivalità tra il Napoli di Maradona e l’Avellino degli anni d’oro della Serie A. “Anche io ho fatto degli errori da ragazzo – ammette il cardinale parlando di tradimento – quando il Napoli, la mia squadra del cuore, versava in una crisi profonda di risultati, non mi ritrovai ad avere una piccolissima simpatia per la squadra dell’Avellino”.

Un accenno che ai più nostalgici ricorda quei favolosi anni ’80 dei derby tra Avellino e Napoli: è stata quella la partita che ha rappresentato la nostra regione in maniera preponderante nel corso della lunga storia dei campionati, e lo ha affermato più volte lo stesso Maradona.