Lauro-Norvegia, il legame si fa sempre più stretto. Al Liceo Musicale l’ambasciatrice Tveiten

Lauro-Norvegia, il legame si fa sempre più stretto. Al Liceo Musicale l’ambasciatrice Tveiten

6 dicembre 2019

Alpi – Lauro-Norvegia, il legame si fa sempre più stretto. Da oggi, infatti, il Liceo Musicale dell’istituto di istruzione superiore “Umberto Nobile-Roald Amundsen” avrà un nuovo laboratorio musicale. E già questo è un fatto importante. Nel laboratorio ci sono un pianoforte Kaiwei a coda, una tastiera multimediale con vari effetti, impianto di diffusione audio con schermo touch gigante con ausili informatici.

Il nuovo laboratorio è intitolato a Edvard Hagerup Grieg che è stato un compositore e pianista norvegese. È considerato il più grande compositore norvegese, conosciuto in particolare per il concerto per pianoforte in La minore, le musiche di scena per il Peer Gynt di Henirk Ibsen e per molti dei suoi pezzi lirici.

L’inaugurazione del nuovo laboratorio è stata curata nei minimi particolari dal preside dell’istituto, Luigi Storino. Lauro ha avuto infatti l’onore di ospitare Margit F. Tveiten, ambasciatrice di Norvegia in Italia, accompagnato dal Console Generale Onorario Lars H. Klingenberg, presidente del Consolato del Regno di Norvegia a Napoli. I due sono rimasti piacevolmente colpiti da Lauro, soprattutto dalla sua storia e dalla sua cultura. Alla manifestazione ha partecipato anche il provveditore Rosa Grano. Tutti “incantati” dallo splendido palazzo che ospita il Liceo Musicale di Lauro e dal cortile che ha ospitato il concerto curato dal Dipartimento di musica del Liceo, eseguito dagli studenti da tutte le classi.

Gli studenti si sono esibiti Il mattino “Suite Peer Gynt di Grieg, “La vita è bella” di Piovani, “A Christmas Trilogy”, “Let is Snow!”, “A big band Christmas”. Non poteva mancare la richiesta di bis. Ed è arrivato “O sole mio” cantato dal soprano Maria Sepe.