L’Audax Cervinara vola in finale! E’ 1-0 col Vastogirardi, si sogna la “D” nel nome di Roberto Cioffi

L’Audax Cervinara vola in finale! E’ 1-0 col Vastogirardi, si sogna la “D” nel nome di Roberto Cioffi

28 maggio 2017

Fabrizio Nigro – Giornata decisiva allo stadio “Canada” di Cervinara –  quest’oggi intitolato al commendator Roberto Cioffi, storico presidente dell’Audax 1935 – per la semifinale di ritorno dei Playoff Nazionali nell’ambito del Campionato di Eccellenza girone B, tra i bianco azzurri irpini e la formazione del Vastogirardi.

Dopo la gara di andata disputata allo stadio Civitelle di Agnone, vinta per 2-1 dall’Audax, unica chance per il Vastogirardi era la vittoria con 2 reti di scarto. Quasi ipotecato, invece, l’accesso al turno successivo per l’Audax perchè qualsiasi vittoria, qualsiasi pareggio e persino una sconfitta di 1-0 avrebbe potuto garantirgli l’accesso alla finale.

Ad arbitrare l’incontro il signor Augusto Quattrociocchi di Latina, alla sua 32esima gara stagionale. A completare la terna i due assistenti Francesco Valente della sezione di Roma 2 e Francesco Laganà della sezione di Carrara, a loro volta assistiti dal quarto uomo Andreani di Prato.

Una giornata di grande calcio ma anche di festa, iniziata alle ore 15.00 con l’intitolazione dello stadio caudino al commendator Roberto Cioffi a cui, a partire da oggi, sarà indissolubilmente legato il nome dell’impianto sportivo.

Revocata l’ordinanza della Prefettura di Avellino rispetto all’accesso allo stadio dei quasi 1500 spettatori locali (850 biglietti venduti ed ingresso omaggio per donne e bambini) che hanno potuto assistere tranquillamente alla gara. Presente anche una delegazione di tifosi dell’ebolitana, gemellati con i supporters dell’Audax. Rimasto chiuso per motivi di ordine pubblico, invece, il settore ospiti per il Vastogirardi.

Le Formazioni:

Vastogiradi (Mister Alessandro Grossi): Maggi, Gala, Amitrano, Cipriano, Marinucci, De Paola, Visone, Cea, Cato, Palermo, Calcagni, Contestabile; 4-3-3-

Cervinara (Mister Pasquale Ferraro): De Luca, Pepe, Clemente, Saginario, Calabrese, Furno, Zerillo, Befi, Fusco, Colarusso, En Namli. 4-3-3-

Primo tempo

La gara si avvia dopo 1 minuto di silenzio in ricordo delle vittime della strage di Manchester.

Subito brividi per il Vastogirardi, con il Cervinara che attacca fin dai primissimi minuti di gioco.

La prima occasione per i caudini è infatti al 3′, con Alessio Befi che sorpassa la linea difensiva in posizione regolare, ma che non trova spazio per il tir incespicando al limite dell’area, a causa di un campo da gioco in condizioni non proprio ottimali.

Al 5′ è ancora il Cervinara ad avanzare, con la galoppata sulla fascia di Zerillo ed il colpo di testa di Befi che mette in seria difficoltà il portiere Maggi, costretto a smanacciare il pallone sopra la traversa.

Si riprende dunque con il primo corner della gara battuto da Colarusso, intercettato ancora da Befi che manda il pallone sul fondo con un maldestro colpo di testa.

Ancora occasionissima all’8 minuto: è nuovamente Befi ad intercettare un millimetrico sinistro di Clemente ed sovrastare il portiere molisano con uno scampanato colpo di testa. La palla oltrepassa l’ultimo difensore ma viene intercettata a pochi metri dalla linea di porta. Il gol sembra vicino, ma è ancora nulla di fatto per il Cervinara.

Al 10′ è invece il Vastogirardi a provare il guizzo, approfittando di un disastro di Calabrese e De Luca che, con un retropassaggio mal riuscito, rischiano il pasticcio e si salvano spazzando malamente la palla verso il centrocampo.

Al 21′ è il Vastogirardi a rispondere con il primo corner battuto da Amitrano, che Calcagni non riesce a deviare in rete soltanto per poco.

Al 27′ è il molisano Cato a far filtrare il pallone al centro dell’area di De Luca, ma la difesa caudina fa un buon lavoro scongiurando il pericolo.

Al 33′ il flipper dai 16 metri nell’area del Vastogirardi, ma l’arbitro fischia la posizione irregolare per Befi.

Al 36′ arriva il vero e proprio miracolo del portiere Maggi del Vastogirardi, che toglie letteralmente la palla dalla porta dopo un guizzo di testa di un Alessio Befi allo stato dell’arte. Il “Canada – Cioffi” esulta, ma è immediatamente costretto a fare un passo indietro.

Al 39′ prosegue la maledizione del Cervinara, ancora con uno stacco di testa del “toro” Befi che spedisce la palla sul palo destro di Maggi. L’attaccante bianco azzurro è costretto ad allargare le braccia, per l’ennesima volta.

Al 41′, la prima sostituzione per il Cervinara, con En Namli che cede il posto a Calandrelli.

Ma proprio quando l’arbitro concede l’unico minuto di recupero, arriva finalmente il goal del Cervinara, ed arriva nel modo più rocambolesco possibile. Alessio Befi galoppa dal centrocampo verso la porta avversaria, salvo incespicare di fronte a Maggi rischiando di vanificare tutto. Ma la palla entra in rete, ed è l’1-0 per il Cervinara. Il “Canada – Cioffi” può finalmente esplodere.

Ma la gara non è ancora terminata, ed a pochi secondi dal fischio dell’arbitro è Colarusso a scoccare il tiro che potrebbe valere subito il 2-0, ma che finisce alto sopra la porta.

Dopo i primi 45 minuti di gioco, con i risultati parziali, la finale di categoria eccellenza sarebbe tra Audax Cervinara e Folgore Selinunte.

Secondo tempo

Prova subito a reagire il Vastogirardi, nonostante la sostituzione dell’ottimo Marinucci che lascia il posto a Perrella per problemi fisici. Il Vastogirardi vuole sperare, ma ha bisogno di segnare almeno due reti.

Nuova fase di studio delle due compagini.

All’11’ è Befi a ricorrere un lungo pallone verso l’area avversaria partendo da posizione regolare, per effettuare un cross morbido in favore di Zerillo, che spreca il colpo del k.o. dai 5 metri calciando alto da sopra la traversa.

Al 13′ è punizione per il Cervinara dai 20 metri. Batte Colarusso che crossa sul secondo palo dove arriva Calabrese che non riesce ad impattare.

Al 14′ è Zerillo ad involarsi verso l’area di Maggi, ma le gambe cedono ed è costretto ad arrestare la propria rimonta.

Al 21′ è ancora Zerillo a poter chiudere definitivamente la partita, cercando di sorprendere il portiere Maggi con un pallonetto, ma sbaglia preferendo la soluzione di fino a quella di potenza.

Al 25′ arriva la seconda sostituzione per il Cervinara, fuori Colarusso e dentro Russolillo.

Al 30′ fuori Cea per il Vastogirardi, in favore del classe ’98 Gentile.

Al 32′ è colpo di testa di Calcagni che finisce sul fondo. Arriva anche il secondo cambio del Vastogirardi, fuori Visone e dentro Salemme.

Al 38′ è Befi a provare a chiudere definitivamente la partita con l’ennesimo colpo morbido a cucchiaio, senza cattiveria. Maggi si oppone ancora, ed evita il goal.

Al 43′ arriva l’ora del congedo per il “Toro” Befi, che fa spazio a Maiella.

Sono 3 i minuti di recupero sanciti da Quattrociocchi di Latina, ma il Vastogirardi cede, ed il Cervinara sigilla la finale sul risultato di 1-0 con la rete di Befi.

Menzione speciale per l’estremo difensore del Vastogirardi, che nonostante parate miracolose nulla ha potuto contro la corazzata Audax.

Sarà dunque appuntamento con la storia per l’Audax Cervinara, in quella che sarà la finale Play off Nazionale contro i siciliani della Folgore Selinunte.

La Valle Caudina esulta e si prepara per la trasferta sicula, ed il sogno della D sembra sempre più vicino.

 

AMMONITI: Colarusso 23′(Audax Cervinara) – Amitrano 66′ (Vastogirardi)

ESPULSI: //

*Foto Ufficio Stampa Audax Cervinara 1935