Lacedonia – Aziende assumono giovani, Comune riconosce 10mila euro

20 ottobre 2011

Ecco come un Ente può aiutare le imprese a creare occupazione. E’ il caso di Lacedonia che ora con l’ok della Corte dei Conti, può dare seguito all’attività predisposta dal sindaco Mario Rizzi: concedere alle aziende la somma di diecimila euro, a fondo perduto, in cambio di posti di lavoro. L’opposizione non voleva, ma il sindaco e l’amministrazione erano certi di poter compiere un atto simile, tanto da chiedere un parere anche alla Corte dei Conti. Non è il primo caso in Italia, è già successo a Sanremo, in questo caso il comune ligure aveva “promesso” 5mila euro. Con l’ok della Corte dei Conti sulla scrivania, che recita in poche righe “Il Comune non avendo natura giuridica di impresa, può destinare risorse del proprio bilancio, frutto di avanzo di amministrazione, per incentivare forme di sviluppo e di impiego dei propri concittadini”. A Lacedonia il bilancio quadra, c’è un avanzo di trecentomila euro. «Vogliamo utilizzare questi fondi per l’occupazione . Non possiamo assumere direttamente, ma questa è una possibile via d’uscita. Quanto ai diecimila euro a fondo perduto in cambio di posti di lavoro, essi sono ora destinati a imprenditori dell’area del Calaggio”. Un segnale per favorire l’impiego di giovani di Lacedonia.