La Sidigas ribatte Le Mans dieci anni dopo: biancoverdi in testa al girone

La Sidigas ribatte Le Mans dieci anni dopo: biancoverdi in testa al girone

14 novembre 2018

Renato Spiniello – Dieci anni dopo, era esattamente il 14 novembre del 2008, torna la sfida Scandone-Le Mans. Allora era l’Eurolega e l’Air targata Ercolino festeggiava in un PalaDelMauro gremito e fresco di restyling il 78-73 sui transalpini. Questa volta, seppur nella Loira e con la cornice della Fiba Basketball Champions League, il risultato è quasi lo stesso: la Sidigas s’impone per 77-74 grazie ai 22 punti di Cole, ai 14 rispettivamente di Green e Filloy e al 13+10 di Nichols, e riaggancia Murcia in cima al girone A, dopo la sconfitta degli spagnoli per 81-80 patita sul campo del Ludwigsburg.

Avvio morbido per i lupi, che subiscono i leoni di Francia e soprattutto la coppia Tabu-Clark. I francesi allungano fino al 13-3 e Vucinic è costretto a invocare subito il timeout. In uscita le percentuali biancoverdi si alzano grazie a Green, ma alla prima sirena lo svantaggio è di 5 lunghezze. Il secondo quarto porta la griffa di Norris Cole: l’ex Nba guida la rimonta fino al +4 di metà frazione firmato Green. A segno anche Campani, assente di lungo corso in casa Scandone, e coach Bartecheky deve praticamente chiamare due sospensioni di fila. La reprimenda premia tuttavia i francesi, che vanno negli spogliatoi sul 39-37.

Nichols e N’Diaye e Avellino ritorna avanti (43-48). Sulla tripla di Green e il gioco da 3 punti completato da Nichols gli irpini raggiungono il massimo vantaggio (+10), parziale inalterato fino alla terza sirena. L’ultimo quarto parte col break locale. Le Mans ricuce fino al -3, ma poi Filloy e Nichols cancellano i fantasmi. Thompson prova a riaprirla cavalcando l’onda dell’Antares, il finale in volata premia però la Scandone grazie ai liberi del solito Cole. Espugnata Le Mans.