La Sidigas attende Trento al Del Mauro, Vucinic: “Match da non sottovalutare”

La Sidigas attende Trento al Del Mauro, Vucinic: “Match da non sottovalutare”

2 novembre 2018

Si ritorna al PalaDelMauro in vista della 5° giornata di andata del campionato italiano Legabasket Serie A: prossima sfidante della compagine irpina è la Dolomiti Energia Trentino di coach Buscaglia. Il match avrà inizio domani, sabato 3 novembre, alle ore 20.30 e potrà essere seguito in diretta su Eurosport 2 ed Eurosport Player.

“Domani affrontiamo la squadra che l’anno scorso è stata finalista – esordisce coach Vucinic nella conferenza stampa di presentazione del match – ha cambiato alcuni giocatori e deve ancora trovare la sua dimensione ma è tuttavia una squadra forte e vogliamo approcciare al meglio al match. Trento sta facendo un po’ di fatica a carburare in questo avvio di stagione, ma sappiamo che è una buona squadra, ben allenata e che anche lo scorso anno non partì bene e poi riuscì comunque ad ottenere dei buoni risultati. Può vantare nel suo roster tanti giocatori che hanno grande esperienza in Serie A e sono molto diversi da noi: hanno grande fisicità per quanto riguarda le guardie, hanno Hogue, che è un centro ‘undersized’, il playmaker Radicevic e Pascolo, che è sempre un giocatore per cui avere un occhio di riguardo.

Ci teniamo ad offrire una buona prestazione in casa nostra, fino ad ora abbiamo giocato quasi meglio in trasferta che in casa: la prima partita casalinga contro Bologna, ad esempio, i giocatori l’hanno vissuta molto emotivamente, avevano grande desiderio di giocare bene e questo gli ha giocato un brutto tiro. Stiamo lavorando sugli inizi di partita: a Murcia non è stato dei migliori ed è stato difficile poi giocare avendo concesso 15 punti di vantaggio agli avversari. Per quanto riguarda il finale di gara, invece, abbiamo avuto la chance di vincerla ma abbiamo sbagliato purtroppo troppi tiri che solitamente siamo in grado di mettere a segno. Abbiamo fatto però dei passi avanti in difesa: basti pensare che nei minuti finali della partita contro Cremona il parziale era di 20-5 per loro, mentre a Murcia è stato di 6-3 e questo denota sicuramente dei miglioramenti. Abbiamo poi molti leader in campo, anche se dobbiamo migliorare l’aspetto della gestione dei minuti finali: nella scorsa gara Norris Cole non è riuscito a concludere nella maniera che voleva e nella maniera che volevamo noi, ma cerchiamo di variare il go-to-guy a seconda del tipo di match che stiamo affrontando”.