La salvezza dei lupi passa anche tra corni, ferri da cavallo e sale

9 maggio 2008

L’aveva promesso dopo la vittoria con il Pisa, l’ha riproposto oggi. Vincenzo D’Anna armato di corni, mantello verde, ferri da cavallo e l’immancabile sale ha salutato la squadra prima della partenza per Cesena. La storica mascotte della formazione biancoverde ha assistito alla conferenza del tecnico Calori, invitato a toccare il 16 cornetti portafortuna. L’ ‘amuleto’ che ha danzato tra i sorrisi e gli sguardi finalmente sereni dei calciatori, davanti al pullman della squadra, ha già dato i suoi frutti prima della gara con i toscani, ma anche in altee occasioni. Per ottenere i tre punti al Dino Manuzzi in questo momento c’è davvero bisogno di tutto. Come dire con Vincenzo il risultato è assicurato, speriamo che la storia si ripeta.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.