“La psicanalisi del passato non salverà Fca ed IIA”. Fabrizio (Pd) risponde all’on. Pallini

“La psicanalisi del passato non salverà Fca ed IIA”. Fabrizio (Pd) risponde all’on. Pallini

4 ottobre 2018

“La reazione scomposta e omissiva della parlamentare irpina del M5S Maria Pallini, come era prevedibile, elude le proposte del Partito Democratico Irpino sul futuro di due importanti industrie come la FcA di Pratola Serra e l’IIA di Flumeri”.

Esordisce così Crescenzo Fabrizio, Responsabile del Dipartimento Lavoro del Partito Democratico di Avellino, attraverso una riflessione indirizzata alla parlamentare del M5S che, proprio ieri, attraverso una nota stampa aveva replicato agli attacchi del Pd.

“L’on. Pallini – prosegue Fabrizio –  si concentra invece su un fantomatico confronto in un contesto con tanto di claque che le avrei proposto. L’interesse e l‘obiettivo del Pd è invece quello di entrare nel merito delle questioni anziché attardarsi nella psicanalisi sul passato.

E’ in gioco il futuro di oltre 2100 lavoratori, non il passato del Pd. Ed è sul destino di due fondamentali realtà economiche della nostra provincia che è chiamata ad esprimersi l’on. Pallini, soprattutto nella sua qualità di capogruppo del M5S in Commissione Lavoro della Camera.

Non cerchi pretesti per sfuggire al confronto sulle iniziative proposte dal Pd su FCA e IIA: se teme le claque in un dibattito pubblico, proponga un organo di informazione televisiva, se trova quel contesto più rassicurante.

Da parte mia, preferisco che del futuro occupazionale dei lavoratori di IIA e FCA si discuta nelle fabbriche, pronti a rispondere alle domande e ad accogliere le osservazioni dei diretti interessati, invece di affidarsi a monologhi o a comunicati stampa. Attendo una risposta, possibilmente non elusiva, dell’on. Pallini”.