La Provincia presenta ricorso: il caso Mancini al Tribunale del Riesame

La Provincia presenta ricorso: il caso Mancini al Tribunale del Riesame

27 ottobre 2018

Caso Mancini, si va al Tribunale del Riesame. La Provincia, come previsto, ha presentato ricorso contro la decisione del Gip del Tribunale di Avellino che ha respinto l’istanza di dissequestro della sede del Liceo Scientifico di via De Conciliis presentata dall’ente di Palazzo Caracciolo.

Gli atti sono ora nelle mani della Procura che dovrà inviarli, insieme al suo parere, al Tribunale per la fissazione dell’udienza che dovrebbe essere convocata entro la fine di novembre.

L’ente di Palazzo Caracciolo, rappresentato dall’avvocato Luigi Petrillo, ha allegato all’istanza anche la relazione dei tecnici della Provincia.

Continua dunque, come previsto e preannunciato dalla Provincia all’indomani della contestata decisione del Gip, il braccio di ferro sulla sede del Liceo Scientifico, sotto sequestro da quasi un anno.

I circa 1300 studenti, dopo una prima fase di turni alternati tra mattina e pomeriggio, sono stati riorganizzati, all’inizio dell’anno scolastico, fra le sedi del Provveditorato, di via Ferrante (ex Ipsia) e di via Zigarelli.

Una riorganizzazione che costringe i docenti a continui spostamenti tra i diversi flessi e che ha creato più di un disagio alle famiglie degli studenti.

Dopo l’incidente probatorio, che si era concluso con una relazione addirittura migliorativa di quella iniziale del professore Petti, si era fatta decisamente concreta l’ipotesi del dissequestro. Poi, come noto, la decisione del Gip, peraltro in linea con la Procura, ha rimesso tutto in discussione e aperto un nuovo fronte giudiziario.