La morte di Angelo De Angelis getta Avellino nello sconforto: l’addio degli Original Fans e della Scandone

La morte di Angelo De Angelis getta Avellino nello sconforto: l’addio degli Original Fans e della Scandone

8 dicembre 2019

Alpi – Un dolore immenso ha segnato tragicamente il giorno dell’Immacolata di tantissimi avellinesi. La morte di Angelo De Angelis ha gelato la città. A soli 38 anni, il giovane avellinese lascia un vuoto enorme nella tantissime persone che lo conoscevano. Angelo è morto all’improssivo, per un malore. Lo piangono la famiglia, innanzittutto.

Anche Irpinia News si stringe al dolore della mamma, della sorella, la nostra cara collega Rosa, e di tutti i parenti, tra cui Giulio De Angelis, molto conosciuto in città per il suo impegno ed il suo ruolo nella Confcommercio.

Angelo era il figlio di Alfondo De Angelis, anche lui molto stimato in città. Fu presidente della Scandone ed Angelo ha eridato l’amore e la passione per il basket da lui. Faceva parte degli Original Fans che oggi, in occasione della partita, lo hanno salutato listando a lutto la balaustra della Curva Sud e lasciando vuoto lo spicchio che solitamente occupano.

Anche la S.S. Felice Scandone “esprime il suo cordoglio e la sua vicinanza alla famiglia De Angelis, per la prematura scomparsa di Angelo, storico tifoso spentosi nel pomeriggio. A Lei e agli Original Fans, le più sentite condoglianze da parte di tutta la società”.