La “Cimarosa Young Sinfonietta” regala un concerto ai detenuti del Carcere di Bellizzi

La “Cimarosa Young Sinfonietta” regala un concerto ai detenuti del Carcere di Bellizzi

4 giugno 2018

Il Conservatorio «Cimarosa» di Avellino va in trasferta per regalare un concerto ai detenuti della Casa circondariale «Antimo Graziano» di Bellizzi Irpino. Domani, martedì 5 giugno, alle 10, i giovani orchestrali della «Cimarosa Young Sinfonietta» saranno protagonisti all’istituto penitenziario di Bellizzi dove proporranno un concerto sinfonico inserito in un evento fortemente voluto dal presidente del Conservatorio Luca Cipriano e dal direttore Carmelo Columbro.

Il laboratorio di formazione orchestrale della «Cimarosa Young Sinfonietta», rivolto ai ragazzi dai 12 ai 18 anni, è coordinato dal maestro Massimo Testa, docente presso il Conservatorio di Avellino, direttore d’Orchestra e personalità di spicco nel panorama culturale cittadino, impegnato in prima linea in progetti di formazione dei giovani musicisti per l’avviamento alla professione.

La Young Sinfonietta sarà composta da circa 60 musicisti che incontreranno ospiti e personale della Casa circondariale, creando le premesse per un’occasione imperdibile di reciproco scambio, sia per offrire ai detenuti un momento di cultura e svago di qualità, che per consentire ai giovani orchestrali di vivere un’esperienza di grande suggestione e crescita.

Con il maestro Testa ci saranno anche i tutor come il maestro Antonio Napolitano, responsabile dei fiati e il maestro Veaceslav Ceaicovschi Quadrini, responsabile degli Archi nonché direttore d’orchestra del concerto. In programma musiche di J. Williams, E. Morricone, D. Shostakovic, H. Zimmer, J. Horner, con un’ampia selezione delle più celebri colonne sonore da film e il gran finale col Bolero di Ravel.