Karate, Manuel D’Onofrio della Raion è cintura nera

27 agosto 2014

Avellino – Con una buona prova di esame Manuel D’Onofrio, appartenente alla società di karate a.s.d. Raion diretta dai maestri Raffaele Gaita e Luciano Natalino, ha meritatamente conquistato la cintura nera che conclude un anno di pratica ricco di successi agonistici. Il cammino verso la cintura nera è stato pieno di fatica, durante il quale Manuel D’Onofrio si è cinto il kimono con la cintura bianca, gialla, arancio, verde, blu e marrone.

L’esame, svolto davanti alla commissione esaminatrice della Fesik-campania, nella città di Napoli presso il locale Palazzetto dello Sport, è stato alquanto duro con prove molto impegnative di kihon (tecnica), kata (forma) e Kumite (combattimento libero) nelle quali l’atleta avellinese si è contraddistinto in precisione e potenza delle tecniche, come vuole la prestigiosa scuola del karate tradizionale, che guarda soprattutto all’efficacia dei colpi.
I maestri Luciano Natalino e Raffaele Gaita sono entusiasti del suo allievo. L’anno 2014 è stato a dir poco eccezionale visto anche i successi ottenuti nel Campionato Regionale. L’a.s.d. Raion si riconferma come una delle scuole di karate più importanti della Regione. Ciò che preme alla scuola di karate a.s.d. Raion, non sono i risultati , quanto il trasmettere lo spirito autentico della nobile disciplina del karate, che non si esaurisce nell’allenamento all’interno del dojo (scuola), ma insegnano al praticante il rispetto e l’educazione che lo accompagna per tutta la vita.