Istituto De Sanctis, il preside Ferrante va in pensione: “Grazie per tutto quello che ha fatto”

Istituto De Sanctis, il preside Ferrante va in pensione: “Grazie per tutto quello che ha fatto”

30 agosto 2017

Il giorno 28 agosto alle ore 16,30 si è tenuta, nell’Auditorium “Falcone e Borsellino” dell’Istituto , la festa di Pensionamento del Dirigente Scolastico prof. Giovanni Ferrante. Ha partecipato tutto il personale scolastico dell’Istituto in servizio. Presenti alcune autorità civili e religiose.

Ha preso parte alla festa anche il Dirigente Scolastico prof. Gerardo Cipriano, che dal 1° settembre sarà il nuovo Dirigente dell’Istituto. Il Dirigente  Cipriano ha voluto esprimere al D.S. Ferrante il proprio plauso e il proprio ringraziamento per quanto ha fatto nella scuola con parole molto significative  che hanno lasciato un segno e tanta commozione. La permanenza del preside Ferrante nell’Istituto è durata solo cinque anni, ma sono stati anni densi di attività e profondi cambiamenti., sia delle sedi scolastiche che sono diventate davvero belle ed accoglienti, sia delle attività didattiche e formative.

Il rapporto di empatia che ha saputo instaurare fra tutti gli operatori ha permesso di attuare  tutte le innovazioni e tantissime altre interessanti esperienze didattiche, che hanno qualificato il “De Sanctis” raggiungendo traguardi sempre più alti. Il Dirigente Ferrante ha creduto profondamente nei nuovi strumenti che per i cosiddetti “nativi digitali” sono la normalità ed ha creduto nei linguaggi extra verbali senza allontanarsi, neanche per un istante, dalla mission della scuola che si è trovato a dirigere nell’ultima fase della sua carriera, che è quella di tener ben accesa la dannunziana o Evangelica “fiaccola sotto il moggio” della “paidéia” classica, del bisogno di cultura perenne di cui si avverte fortemente la necessità, dopo anni di svuotamento, di apparenze e di finzioni.

Ha saputo veramente gestire le problematiche della scuola  come un buon padre di famiglia sa fare…qualche scontro ci  sarà stato, ma di sicuro sempre per un confronto costruttivo. E’ sempre stato  disponibile al dialogo, sensibile ai problemi degli alunni e severo solo quando la situazione lo richiedeva per aiutarli a comprendere gli errori commessi e farli diventare  più responsabili e maturi. Ha puntato su progetti , temi forti: ambiente, relazioni, intercultura. Ha creato una scuola con un corpo docente stabile , meno rotazioni in cattedra.  Grazie al Dirigente Ferrante per la disponibilità  e per i consigli preziosi, dall’alto della sua grande esperienza, elargiti sempre con umiltà e modestia.

Un ringraziamento ancora per essere stato disponibile all’ascolto, per aver cercato di rispondere concretamente e in modo ottimale alle esigenze di tutti, per essere stato presente in ogni situazione.

I docenti e il personale Ata augurano al  preside Ferrante tutto il bene del mondo e una felice pensione, senza impegni lavorativi e con la possibilità di dedicarsi alle proprie passioni, allo stoico otium litteratum…

Grazie ancora e Auguri!