Ispettore di polizia originario di Cervinara in manette a Roma

20 dicembre 2005

Undici ordinanze di custodia cautelare in carcere, sequestri di societa’ che gestiscono locali pubblici tra Roma, Salerno e provincia sono state emesse questa mattina dal Gip del Tribunale di Salerno L’operazione della Dia era mirata contro un’associazione per delinquere dedita all’usura ai danni di piccoli e medi imprenditori e all’investimento degli illeciti in attivita’ commerciali, molte delle quali intestate a prestanomi. Gli arresti sono stati eseguiti a Salerno, ad Angri e nel Lazio. Tra le persone finite in carcere anche un ispettore di Polizia di Roma, A.P., 50 anni, originario di Cervinara che e’ stato rinchiuso nel carcere militare di Forte Boccea ed un ex consigliere comunale di Salerno, di 38 anni, che fino allo scorso anno era delegato per gli spettacoli a Salerno.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.