Isochimica e Luoghi Ideali, la presentazione con l’ex Ministro Barca

4 giugno 2014

Domenica mattina, dopo un’ampia fase di studio e di concertazione che ha coinvolto ad ampio giro amministratori, cittadini ed esperti di giurisdizione il Circolo Foa del Pd, alla presenza di Fabrizio Barca presenterà alla città il progetto Luoghi ideali – Isochimica per una bonifica che non duri un secolo.
“Vogliamo aprire quel muro di omertà che per troppo tempo c’è stato, ragionando con tutti i cittadini di Borgo Ferrovia del futuro della città – dice Francesco Todisco – Perché Isochimica non interessa solo quel quartiere ma è un nodo centrale rispetto alle politiche della mobilità di tutta la città”.
Luoghi Ideali è un’ iniziativa prettamente politica che vuole fungere da sollecitazione alla classe amministrativa e ai cittadini affinché assumano un ruolo attivo in un processo di trasformazione che interessa Borgo Ferrovia. “Quando parliamo di Isochimica – aggiunge Todisco – non ragioniamo solo di un piccolo pezzetto della città ma della città intera. Borgo Ferrovia è un’area che si trova integrata nell’area produttiva della città, nel nucleo industriale, per questo è possibile immaginare in quel quartiere un’area strategica che sia a servizio delle produzioni presenti”.
L’operazione portata avanti da Fabrizio Barca è sperimentale e innovativa, mira infatti a rilanciare il ruolo dei partiti quali intermediari tra la società è l’amministrazione. “Abbiamo scelto di imbarcarci in questa avventura che rappresenta uno stravolgimento dell’attività politica – dice Bove – perché è arrivato il momento che il partito ritorni ad assumere la sua funzione di mediatore tra la città che vive i problemi e la classe amministrativa. Noi non siamo amministrazione dunque è chiaro che la vicenda va affrontata a partire da un rinnovato impegno del Comune. Trovare i canali per un finanziamento corretto fa capo al comune di Avellino, per questo, domenica lanceremo alla presenza di Barca, una proposta forte che rimarchi il ruolo di guida dell’intero processo da parte dell’amministrazione”.
Pienamente d’accordo col coordinatore del circolo Foa, il consigliere Nadia Arace che proprio grazie al progetto dell’ex ministro si è avvicinata all’ala sinistra del Pd: “In questi anni ho registrato la scarsa integrazione tra partito, amministrazione e società civile mentre la sperimentazione del metodo di Barca si consuma nella possibilità di dare vita ad una banca di competenze, un luogo dove le professionalità vengono messe a sistema rispetto ai problemi che ci sono studiando poi una soluzione attraverso la partecipazione attiva dei cittadini”.
La manifestazione avrà luogo l’8 giugno dalle ore ore 10.00 presso la villa comunale di Avellino e si concluderà nel pomeriggio nel quartiere di Borgo Ferrovia nell’ambito dell’iniziativa Liberi di Respirare. (di Rosa Iandiorio)