Irpinia Mood, i numeri del successo: in tre giorni oltre 45mila visitatori

Irpinia Mood, i numeri del successo: in tre giorni oltre 45mila visitatori

3 luglio 2018

Oltre 12mila pietanze somministrate, 4500 birre artigianali spillate, 2000 calici di vino serviti ed oltre 2000 borracce distribuite. Sono questi i numeri che hanno decretato il grande successo di Irpinia Mood, il Food festival lungo 1chilometro che racconta il buono e il bello del territorio e che quest’anno è giunto alla quarta edizione.

Nel corso dei tre giorni è stato dato spazio agli ambasciatori delle eccellenze del territorio con 30 chef, 27 cantine, tre birrifici artigianali e due distillerie, ma anche ai temi di più stretta attualità con 29 grandi eventi, tra talk, laboratori, presentazioni, reading, degustazioni, concerti e live show.

“Quella conclusasi domenica 1 luglio è stata la più entusiasmante edizione di Irpinia Mood, una kermesse ormai entrata nel cuore di oltre 45 mila persone che da tutta la provincia, ma anche dal resto della Campania, hanno invaso corso Vittorio Emanuele per assaporare e conoscere le eccellenze enogastronomiche dell’Irpinia”.

“Un successo senza eguali, frutto di una programmazione articolata e trasversale in grado di intercettare non solo i gusti di una sempre più ampia platea, ma anche il variegato popolo della rete che, incuriosito dai tanti contenuti multimediali, si è riversato sulla fanpage ufficiale dell’associazione non facendo mancare mai il proprio supporto”.

Nei giorni della manifestazione la pagina di Irpinia Mood ha raggiunto una copertura di oltre 163 mila utenti, generando circa 55 mila interazioni e intercettando più di 1400 nuovi follower da tutta Italia.

“Tutto questo è stato reso possibile grazie alla forza di un’idea che vuole promuovere, valorizzare e preservare il bello e il buono del territorio, e soprattutto grazie al prezioso contributo di Enti, Istituzioni, Main sponsor e partner, chef, ristoratori, cantine, birrifici, espositori, associazioni, volontari e un pubblico sempre più attento ed esigente”.