Irisbus – La proposta di Iannaccone al vaglio della Camera

21 ottobre 2011

Martedì 25 ottobre la Camera dei Deputati sarà chiamata ad esprimersi sulla mozione presentata dal Parlamentare Arturo Iannaccone, Segretario Nazionale di Costituente Noi Sud, che impegna il Governo ad elaborare ed approvare, dopo il necessario confronto in un tavolo tecnico con tutte le istituzioni locali coinvolte, un piano nazionale per il trasporto pubblico locale.
“Vogliamo che il Governo – afferma Iannaccone – si assuma l’onere di reperire, con le altre istituzioni preposte allo scopo, le risorse necessarie per attuare il piano nazionale dei trasporti e per evitare l’ulteriore invecchiamento del parco autobus nel nostro Paese”.
“L’Esecutivo – aggiunge il parlamentare – deve concretamente affrontare la vertenza Irisbus all’interno di un piano più complessivo legato all’ammodernamento dei mezzi di trasporto pubblico in Italia, garantendo una presenza attiva nella vertenza in corso.”
“Nella provincia di Avellino – sottolinea Iannaccone – vi sono 80 mila disoccupati che corrispondono ad una percentuale del 30-35 per cento della popolazione; se a questi si dovessero aggiungere i lavoratori dell’Irisbus, si registrerebbe, sul fronte occupazionale, una crisi profonda che colpirebbe l’intera economia dell’Irpinia, andando ad aggravare ulteriormente la già difficile situazione delle popolazioni locali”
“E’ inconcepibile – spiega – che il management della Fiat, dopo aver incassato milioni di euro di sovvenzioni pubbliche, decida dall’oggi al domani di dismettere uno stabilimento di notevole entità, lasciando senza futuro un territorio già fortemente penalizzato dalla crisi economica in corso. Tale chiusura appare immotivata visto che il settore potrebbe avere un forte impulso, stante la necessità, espressa in più d’una occasione, delle aziende di trasporto pubblico di favorire lo svecchiamento dei mezzi di trasporto pubblico circolanti la cui età media in Italia si aggira intorno ai 12 anni, di gran lunga superiore – chiude Iannaccone – a quella europea che si attesta intorno ai 7 anni di vita.”