Ipercoop, sciopero a oltranza degli ex addetti alle pulizie: “Pronti ad adire le vie legali”

Ipercoop, sciopero a oltranza degli ex addetti alle pulizie: “Pronti ad adire le vie legali”

13 dicembre 2018

Renato Spiniello – “Pronti a ricorrere alle vie legali”. Dopo giorni di sciopero e di silenzio da parte delle Istituzioni, a cui hanno rivolto il loro accorato appello, i dieci ex addetti alle pulizie dell’Ipercoop rimasti senza lavoro dopo la riapertura del punto vendite di via Pescatori sotto il segno di Az Market, affiancati dai sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, continuano la loro battaglia.

“Lavoriamo presso l’ipermercato del capoluogo da quasi venti anni – sottolinea Vincenzo De Luca, uno dei dipendenti della Lion Srl – praticamente siamo in questa situazione dallo scorso maggio. La promessa era che ci avrebbero riassunti, ma non è stato così. Abbiamo tutti famiglia, il mutuo da pagare e io ho un bimbo con distrofia muscolare”.

“E’ una situazione tragica – continua ancora De Luca, che insieme agli altri dipendenti presidia l’ingresso dell’Ipercoop ogni mattina – speriamo di aprire una trattativa con l’azienda, anche se al momento le speranze sono ridotte al lumicino”.