“Io non rischio”: ad Avellino la campagna per le buone pratiche di protezione civile

“Io non rischio”: ad Avellino la campagna per le buone pratiche di protezione civile

11 ottobre 2017

Il volontariato di protezione civile, le istituzioni e il mondo della ricerca scientifica si impegnano insieme per comunicare sui rischi naturali che interessano il nostro Paese. Il 14 ottobre volontari e volontarie di protezione civile allestiranno punti informativi “Io non rischio” nelle piazze dei capoluoghi di provincia italiani, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.
Il cuore dell’iniziativa – giunta quest’anno alla settima edizione – è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati e la cittadinanza. Ma l’edizione 2017 sarà un’occasione speciale, perché le piazze si arricchiranno di iniziative ed eventi: i volontari, infatti, accompagneranno la cittadinanza in un percorso legato alla conoscenza dei rischi specifici del territorio e alla memoria dei luoghi.

Sabato 14 ottobre, in contemporanea con le altre città in tutta Italia, anche AVELLINO partecipa alla campagna “Io non rischio”, dalle ore 9.30 alle 21.00.

Per scoprire cosa ciascuno di noi può fare per ridurre il rischio terremoto, maremoto e alluvione l’appuntamento è in Piazza Libertà. Oltre al punto informativo, quest’anno i volontari invitano gli Avellinesi e gli irpini ad un appuntamento speciale: il trekking urbano, una passeggiata nel centro storico alla scoperta della memoria sismica dei luoghi a cura dell’Associazione IRPINIA TREKKING. Raduno, partenza ed arrivo davanti al gazebo INFO POINT all’ingresso di Piazza Libertà, le partenze sono previste alle ore 11.00 e alle ore 17.00. Questo l’itinerario: Palazzo della Prefettura – Palazzo Caracciolo – Chiesa Santa Rita – Duomo e Cripta – Palazzo Victor Hugo – Chiesa Bizantina – Castello – Chiesa di Costantinopoli – Fontana Bellerofonte – Cunicoli Longobardi – Torre dell’Orologio – Dogana. Per info e prenotazioni: toninomaffei@gmail.com

In Piazza Libertà ad Avellino i Volontari allestiranno degli spazi tematici su rischio terremoto, rischio maremoto e rischio alluvione; ci sanno, inoltre, degli info point per informazioni sulla campagna IO NON RISCHIO con la distribuzione di materiali e di gadget INR.
Una tenda ospiterà una postazione video con una rassegna di foto e video d’archivio su terremoti, alluvioni e altre calamità accadute nell’avellinese.

Un settore di Piazza Libertà sarà dedicato a INR social, con postazioni internet ai connesse ai siti tematici legati alla campagna e allestiti in modo da accogliere chi vuole navigare e conoscere dati su terremoti e/o alluvioni in tempo reale.
Uno specifico angolo della piazza sarà destinato per fare foto ricordo, selfie e postare immediatamente l’esperienza (con # INR e su pg FB, twitter ecc., della campagna).

IO NON RISCHIO AVELLINO 2017 ha avuto il patrocinio morale del Forum Regionale dei Giovani.

Le associazioni di Volontariato che hanno aderito a IO NON RISCHIO 2017 sono:
VITA ANPAS di Ariano Irpino – Coordinamento “PROCIV” Avellino – Gruppo Comunale di Bisaccia, ANPAS Associazione di Volontariato Aurora Calabritto – ANPAS Pubblica Assistenza Caposele – ANPAS Pubblica Assistenza Rocco Pascucci Frigento – ANPAS Pubblica Assistenza Gesualdo – ANPAS Pubblica Assistenza Grottaminarda – ANPAS Pubblica Assistenza Nunziante Ruggiero F. Della Sala Lioni – ANPAS Pubblica Assistenza Mirabella Eclano – ANPAS Pubblica Assistenza Montemiletto – PRO CIVIS Montoro – ANPAS Pubblica Assistenza Scampitella, ANPAS OST Rita Gagliardi Onlus di Solofra – ANPAS Pubblica Assistenza Sturno

In caso di cattive condizioni meteorologiche l’evento si terrà presso l’ex Carcere Borbonico di Avellino.

L’edizione 2017 coinvolge volontari e volontarie appartenenti a oltre 700 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.

Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto o un maremoto.