Internazionali di Taekwondo, bottino importante per il team D’Alessandro

Internazionali di Taekwondo, bottino importante per il team D’Alessandro

5 febbraio 2019

Una due giorni strepitosa, 1200 atleti in gara ed un livello davvero importante. Sono i campionati internazionali di Taekwondo INSUBRIA CUP 2019, svoltisi a Milano.

La squadra irpina guidata dal Maestro Gianluca D’Alessandro di è presentata in gara con 7 atleti. Erminio Pilunni, Pietro Pilunni e Raffaele Carenza tra le file dei veterani, mentre per le new entry c’erano Koreba Veronica, il quale ritorna sul campo di gara dopo uno stop di oltre un anno, Trodella Benedetta, Tramontozzi Gabriele e Guarnieri Nikolas.

Sulle prestazioni dei portacolori veterani poche battute, per loro questa doveva essere solo un test ed invece sono andati ben oltre. Raffaele Carenza è oro nella categoria – 59kg. L’atleta effettua quattro incontri tutti di altissimo livello tecnico e costruisce il suo percorso di gara con soluzioni tecniche meravigliose, tanto che è riuscito a conquistare il gradino più alto del podio senza grosse difficoltà

Erminio Pilunni invece, che ha gareggiato nella categoria – 80kg, porta a casa dopo tre incontri una preziosa medaglia d’argento. Va detto che la finale non è stata effettuata per un infortunio al piede destro del giovane figther irpino. Quindi un secondo posto senza finale è stato un po’ pesante per Erminio, il quale affronta da sempre ogni gara dando tutto se stesso fino alla fine.

Eccezionale anche la prova di Pietro Pilunni il quale per testare la sua forma fisica sale di categoria, quindi dalla – 48 alla – 51. Pietro stravince due ottimi incontri contro Austria e Francia. Esce di scena in semifinale col punteggio di 19 a 18, per lui un Bronzo guadagnato alla grande.

Storia diversa per le new entry, la quali ancora dovranno lavorare per portare a casa ciò che desiderano. Per quanto riguarda la categoria Cadetti A ormai è davvero difficile, tanti i giovanissimi atleti che già combattono come degli esperti, il livello è in continua crescita ormai su tutta la penisola.

In ogni caso la trasferta lombarda si chiude con ottime prestazioni e quattro medaglie conquistate: 1 Oro, 1 Argento, 2 Bronzi.