Industria Italiana Autobus, spunta una pista cinese

Industria Italiana Autobus, spunta una pista cinese

29 settembre 2018

Marco Grasso – Pista cinese per Industria Italiana Autobus. In un’intervista rilasciata ad autobusweb Isbrand Ho, Managing Director BYD EuropeByd, non nasconde il suo interesse per le fabbriche di Industria Italia Autobus.

“Vogliamo investire in modo da avere una maggiore capacità produttiva in Europa, e uno dei posti che stiamo prendendo in considerazione è l’Italia. Sono in stretto contatto con il governo italiano e la fabbrica Bredamenarini è una delle opzioni in campo. L’unico elemento di preoccupazione è il forte indebitamento”.

Il manager cinese precisa di essersi incontrato con il governo italiano diverse volte a Roma e anche a Shanghai. “In ogni caso abbiamo imparato a lavorare per essere più internazionali, collaborando con partner locali. Vogliamo avere un buon partner in Italia. Se Byd dovesse decidere di costruire autobus in Italia, lo farebbe insieme con un partner italiano”.

L’ultima voce di mercato arriva in una settimana cruciale per i destini dell’ex Irisbus di Flumeri. Dopo l’ora di sciopero di ieri pomeriggio, lavoratori e sindacato attendono segnali da Roma. Il 9 ottobre si riunirà il Cda di IIA e il sindacato spera in una convocazione dal Mise prima di quella data.

La manifestazione di interesse inviata da Ferrovia dello Stato al Ministero del Lavoro sarebbe ancora in fase di valutazione. Una situazione di stand by che preoccupa non poco il sindacato che vede nuovamente affiorare all’orizzonte l’ipotesi liquidazione che potrebbe trovare conferma proprio nel prossimo Cda.

 


Commenti

  1. […] riferimento è all’intervista rilasciata ad autobusweb da Isbrand Ho, Managing Director BYD EuropeByd, in cui si manifestava un forte interesse per le […]