Industria Italiana Autobus: due ore di sciopero davanti alle telecamere della RAI

Industria Italiana Autobus: due ore di sciopero davanti alle telecamere della RAI

22 agosto 2018

Le Segreterie Provinciali di FIM, FIOM, UILM e FAILMS considerano l’attuale momento della vertenza molto delicato per il futuro di Industria Italiana Autobus. Gli ultimi incontri ministeriali non hanno chiarito del tutto la prospettiva dello stabilimento e i segnali recentemente registrati attraverso la decurtazione dei salari mette in evidenza le difficoltà di un imprenditore che con il passare delle settimane accusa sempre di più una sofferenza finanziaria che sta mettendo in ginocchio la fabbrica.

“Abbiamo l’impressione – si legge in una nota redatta dalla sigle sindacali – che fra le varie strategie e nuovi assetti societari da definire i circa trecento lavoratori di Industria Italiana Autobus e le loro famiglie rappresentino un optional e non il cuore del problema.

Per queste ragioni e per rilanciare la vertenza il giorno 22 agosto 2018 le OO.SS. hanno proclamato due ore di assemblea per discutere con tutti coloro interessati a dare una mano per una soluzione della vertenza. Anche la RAI alle 9:30 sarà presente davanti ai cancelli per ascoltare le preoccupazioni e le proposte del sindacato e dei lavoratori.

La Direzione aziendale, tuttavia, ha risposto alla richiesta di assemblea respingendola per problemi organizzativi e dando la disponibilità per i giorni successivi.

Appare tale diniego pretestuoso e irrispettoso per le preoccupazioni che stanno vivendo il sindacato e i lavoratori i quali hanno necessità di avere le attese risposte senza più inutili e pretestuosi rinvii.

Per queste ragioni oggi dalle ore 9 alle ore 11 si proclamano due ore di sciopero con relativa assemblea che si terrà davanti ai cancelli della fabbrica”.