Indagine aste, anche il Sugc al fianco dei giornalisti irpini: “Diritto di cronaca va rispettato”

Indagine aste, anche il Sugc al fianco dei giornalisti irpini: “Diritto di cronaca va rispettato”

5 dicembre 2019

Il Sindacato unitario giornalisti della Campania è al fianco dei giornalisti irpini che in queste ore hanno subìto un duro attacco dalla Camera penale di Avellino.

Secondo gli avvocati la “colpa” dei colleghi sarebbe di aver pubblicato i nomi degli avvocati coinvolti in un’inchiesta della Dda, da cui sono emersi scenari inquietanti circa i rapporti ambigui tra criminalità organizzata e professionisti che operano ad Avellino.

“Esprimiamo solidarietà e pieno sostegno ai colleghi, che hanno raccontato i fatti come devono fare i giornalisti. Se non avessero pubblicato i nomi, infatti, sarebbero stati omissivi venendo meno alla funzione della stampa che è quella di informare i cittadini anche quando si tratta di raccontare notizie spiacevoli. Ai colleghi irpini diciamo di non lasciarsi intimidire e di andare avanti nella ricerca della verità” affermano il segretario e il presidente del Sugc, Claudio Silvestri e Gerardo Ausiello.