Incidente di Nola: torna a casa Angelo, si prega per Vincenzo e Giuseppe, ancora in coma

Incidente di Nola: torna a casa Angelo, si prega per Vincenzo e Giuseppe, ancora in coma

5 febbraio 2016

Angelo Di Dato, uno dei tre giovani di Sperone ricoverati in prognosi riservata dopo il terribile incidente stradale di venerdì sera a Nola, ha lasciato l’ospedale “Loreto Mare” di Napoli ed è tornato presso la propria abitazione, esattamente otto giorni dopo il violento scontro.

La condizioni del giovanissimo ragazzo nato nel 1992 hanno registrato netti miglioramenti negli ultimi giorni ed è stato dichiarato fuori dal pericolo di vita dai medici dell’ospedale napoletano e perciò ne è stata disposta la libera uscita.

Leggeri miglioramenti anche per gli altri due giovani speronesi, Vincenzo e Giuseppe, ancora in coma da venerdì scorso. I due sono ricoverati presso l’ospedale “Cardarelli” di Napoli ma si traspira larga fiducia riguardo le proprie condizioni.

Le speranze della comunità stanno portando ai primi frutti, anche se le preghiere per gli altri due giovani non si fermeranno certamente qui. Questa sera, alle ore venti, c’è la fiaccolata in onore degli altri due ragazzi che attraverserà tutto il paese di Sperone.