Incidente di Nola, Giuseppe De Gennaro si è spento al Cardarelli

Incidente di Nola, Giuseppe De Gennaro si è spento al Cardarelli

10 febbraio 2016

Angelo Di Dato era tornato a casa soltanto qualche giorno fa, dichiarato fuori pericolo dopo il terribile schianto del 29 gennaio scorso sulla statale 7bis di Nola, nel quale sono stati coinvolti anche altri due giovani della bassa irpinia.

Proprio per quest’ultimi due le condizioni erano più gravi, tanto che le notizie di ieri non erano affatto rassicuranti circa lo stato di salute dei due, in coma presso l’ospedale Cardarelli di Napoli e senza miglioramenti registrati.

La notizia più scioccante è arrivata nelle ultime ore, Giuseppe De Gennaro, originario di Sperone, non ce l’ha fatta, troppo gravi le ferite riportate a seguito dello scontro frontale tra la Punto su cui viaggiava con gli altre tre amici e la Lancia Ypsilon.

I medici del nosocomio partenopeo hanno fatto il possibile in questi giorni per dare una speranza ai familiari del ragazzo, nonostante le condizioni disperate in cui era arrivato al Cardarelli. Purtroppo, il cuore di Giuseppe, dopo più di dieci giorni di coma, ha smesso di battere.

Nei prossimi giorni i funerali a Sperone, nel Mandamento.

Restano stazionarie ma ancora gravi le condizioni di Vincenzo Gaglione, l’altro ragazzo rimasto gravemente ferito nell’impatto.