Incendio San Vitaliano, Ambiente Spa: “Analisi Arpac escludono rischi per la salute”

Incendio San Vitaliano, Ambiente Spa: “Analisi Arpac escludono rischi per la salute”

3 luglio 2018

Dopo il maxi-incendio di San Vitaliano nel napoletano, la società Ambiente Spa, in una nota stampa “ringrazia pubblicamente tutti i propri dipendenti che si sono prodigati senza risparmiarsi per collaborare allo spegnimento delle fiamme, i Vigili del Fuoco e tutte le Forze dell’Ordine, che con altissima professionalità e grande spirito di sacrificio, hanno affrontato e contribuito a risolvere la questione”.

“Si ritiene, inoltre, – aggiunge l’amministratore unico ing. Bruno Rossi – opportuno evidenziare che le analisi svolte dall’Arpac, e rese pubbliche sul sito dell’Agenzia, escludono la presenza di rischi per la salute della popolazione. I rilievi effettuati dall’Arpac, per il monitoraggio della qualità dell’aria, hanno escluso il superamento dei limiti di concentrazione degli inquinanti”.

“La società Ambiente S.p.A., che ha sempre perseguito l’obiettivo di svolgere la propria attività nel rispetto delle norme, della salute della popolazione e delle maestranze, si è immediatamente impegnata nella messa in sicurezza del sito e nell’attivazione di tutte le procedure e degli strumenti utili a contenere ed eliminare ogni tipo di disagio ambientale. Si coglie l’occasione anche per chiarire che l’Ambiente Spa non è un centro di raccolta di ecoballe, ma è una piattaforma di raccolta e trattamento di rifiuti, provenienti dalla raccolta differenziata svolta presso numerosi Comuni, nonché azienda riconosciuta da tutti i consorzi di filiera aderenti al CONAI”, si legge ancora nel comunicato stampa.

“Siamo i primi ad aver subito un danno straordinario, ma non ci sentiamo messi in ginocchio, siamo abituati a lavorare duro per ottenere grandi risultati, ci vorrà tempo e sudore, ma a tutti vogliamo dire che la nostra avventura non si ferma qui, anzi, con rinnovata motivazione e determinazione, ricostruiremo un’azienda ancora più innovativa e sostenibile per il nostro territorio e per tutti i nostri lavoratori che ancora adesso ringraziamo con tutto il cuore”, conclude Rossi.