Incendio Pianodardine, i dati Arpac sui livelli di diossina non saranno pronti prima di lunedì

Incendio Pianodardine, i dati Arpac sui livelli di diossina non saranno pronti prima di lunedì

14 settembre 2019

Incendio Pianodardine, i dati sui livelli di diossina prodotta dalla combustione dei materiali plastici, non arriveranno prima di lunedì. Lo ha affermato il commissario dell’Arpac, Stefano Sorvino, il quale stamane ha fatto da spola – insieme al responsabile provinciale Carmelo Lomazzo – tra il luogo dove ieri sera si è sviluppato il rogo e la città ospedaliera di Avellino dove, invece, è stata installata un’altra centralina dell’agenzia che monitora la qualità dell’aria. Soltanto dopo i risultati dell’Arpac, il Centro coordinamento soccorsi attivato da Prefetto di Avellino, Maria Tirone, che ieri ha dichiarato lo stato di emergenza e chiesto ai cittadini di restare a casa, prenderà eventuali provvedimenti a tutela della salute.

I dati provvisori, riferiti alla qualità dell’aria rispetto alle PM10 e alle sostanze organiche volatili, sembrano essere al momento buoni anche se, tra poco, dovrebbe arrivare una nuova rilevazione. L’agenzia regionale per l’ambiente, a breve, dovrebbe rendere noti i dati relativi alle polveri sottili.