Incendio Novolegno, sequestrato silos: cig per 50 operai

13 giugno 2014

Avellino – La Procura di Avellino ha aperto un fascicolo sull’inferno di fuoco che si è scatenato due giorni fa nel tardo pomeriggio alla Novolegno di Arcella di Montefredane. I magistrati di piazza De Marsico hanno posto sotto sequestro il filtro a manica che preso fuoco all’interno della linea di produzione Nl3 della fabbrica, all’altezza di una pressa. Sigilli anche al silos interessato dalle fiamme. Intanto, ieri i tecnici dell’Arpac hanno effettuato i rilievi per l’intera giornata; restano da valutare eventuali danni ambientali dovuti alla nube di fumo levatasi durante l’incendio. La fabbrica irpina del Gruppo Fantoni è rimasta chiusa. I 210 operai impiegati sono rimasti a casa in attesa di sapere quando almeno una delle due linee di produzione riprenderà l’attività. Il ripristino potrebbe costringere l’azienda a mettere in cassa integrazione o in solidarietà una parte delle 60 unità lavorative impegnate direttamente e 40 dell’indotto.

(di seguito le immagini del rogo)