In una scuola media di Atripalda si insegna lo Street Art

In una scuola media di Atripalda si insegna lo Street Art

19 febbraio 2016

Una sperimentazione all’avanguardia prenderà piede nella scuola media “Raffaele Masi” di Atripalda a partire dal prossimo 24 febbraio. La disciplina di una nuova arte, qualcosa che non si può imparare nei vecchi libri di storia dell’arte, ma che a sua volta è destinato ad entrarci scrivendo un nuovo capito delladi quella storia artistica italiana e mondiale. Parliamo dello street art, dell’arte dello scrivere e disegnare sui muri – certo non quell’imbrattare pareti con frasi vergognose – solo esprimere se stessi attraverso quel filo di illegalità che comporta l’azione e il riconoscimento di quel disegno.

Insegnarla ad oggi è diventata un’esigenza e lo sa bene la scuola media di Atripalda, perché in quelle aule, tra quei banchi, si parlerà anche di questo, in un corso intensamente voluto dalla Dirigente Rita Melchionne, supportata dalla Vice Dirigente Lucia Trocciola, con la collaborazione e il sostegno dell’Assessore alla Cultura Raffaele Barbarisi. Dieci incontri in tutto, ogni mercoledì dopo il regolare svolgimento delle lezioni, fino a maggio, per quello che per alcuni potrà anche diventare un lavoro.

Ad accompagnare gli alunni nel percorso artistico la Professoressa di Storia dell’arte Angela Capone e Teresa Sarno, muralista romana ma irpina d’adozione che vanta esperienze decennali in questo ambito oltre al diploma conseguito presso l’istituto IED di Roma.