In manette Carmine Prete, 50enne latitante dell’organizzazione criminale di Raffaele Cutolo

9 aprile 2005

Importante operazione della Questura di Salerno che nell’avellinese ha tratto in arresto un personaggio importante della Nuova Camorra Organizzata, l’organizzazione fondata da Raffaele Cutolo ed operante nell’Agro Nocerino Sarnese. A finire in carcere Carmine Prete, 50 anni, condannato all’ergastolo nell’ottobre del 2004 dalla Corte d’Assise di Salerno e latitante fino ad oggi. Si rifugiava in un appartamento di via Antonio De Curtis a Mercogliano, nell’avellinese. Gli Agenti della Squadra Mobile, diretti da Carmine Soriente, da un paio di giorni erano riusciti ad individuare il suo nascondiglio e attendevano il momento propizio per entrare in azione. Prete è stato bloccato all’interno di un noto centro commerciale di Torrette di Mercogliano: il latitante alla vista dei poliziotti ha opposto resistenza, ma gli Agenti della Mobile, in tutto una trentina, hanno bloccato tutte le vie di fuga. Prete è stato trasferito nel carcere di Fuorni nel salernitano.