In edilizia arrriva il cavo conduttore ultrapiatto

11 giugno 2014

Edilizia ed innovazione: un binomio sempre più stretto. L’ultimo esempio è Next, un sottilissimo nastro elettrico che migliora isolamento termico ed acustico. Vantaggi e caratteristiche di questa recente tecnologia, appena entrata nel mercato, saranno al centro di un seminario tecnico “Next: il nuovo cavo conduttore ultrapiatto” in programma domani (giovedì 12 giugno), con inizio alle ore 17.00 presso l’aula magna del Centro per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia della provincia di Avellino. L’incontro calerà l’attenzione su questo nuovo adesivo sicuro, flessibile e resistente che rappresenta un’innovativa soluzione per il cablaggio di circuiti elettrici, di impianti audio e illuminazione nonchè di sistemi domotici e di sicurezza. Pensato e sviluppato dalla società Next, con sede a Padova, la soluzione (applicabile nella nuova costruzione, nel restauro e nei luoghi a maggior rischio di incendi) costituisce una vera e propria rivoluzione nel settore dell’edilizia perchè consiste in conduttori mono/multipolari di forma piatta e sezione rettangolare dalla notevole duttilità e flessibilità che permettono, quindi, un’agevole posatura mediante incollaggio superficiale senza dover ricorrere, quindi, alle soluzioni invasive di tracciatura ed installazione di canaline proprie dei cablaggi convenzionali di impianto. All’iniziativa interverranno Michele Di Giacomo e Mennato Magnolia, rispettivamente presidente e vice presidente del Cfs Edilizia di Avellino, e Diego De Fecondo, vicepresidente e direttore tecnico dell’azienda Next.