In auto verso Marte, ascoltando Bowie: è un successo la missione spaziale di Elon Musk

In auto verso Marte, ascoltando Bowie: è un successo la missione spaziale di Elon Musk

8 febbraio 2018

Una sagoma in tuta spaziale, seduta comodamente sul sedile di una decappottabile lanciata nello spazio: sembra la scena di un film di fantascienza, ma è tutto vero.

E’ partito, infatti, da Cape Canaveral, accompagnato dalle note di David Bowie, il Falcon Heavy, il razzo del magnate Elon Musk che punta verso Marte e verso il sogno di colonizzazione del pianeta rosso che è l’obiettivo finale del programma spaziale SpaceX.

A bordo del gigante dello spazio, lanciata in orbita verso una futura, nuova Terra, un’auto elettrica rossa, la Tesla Roadster, guidata solo da Starman, un manichino con tanto di tuta spaziale.

“Probabilmente la cosa più emozionante che abbia mai vissuto” ha commentato Elon Musk, che alla vigilia del lancio aveva parlato di un 50 per cento di probabilità di riuscita. Invece, tutto è andato per il meglio e, dopo un lancio perfetto, è avvenuta con successo anche la separazione dei razzi laterali, rientrati a Terra come previsto, mentre il razzo centrale ha raggiunto la posizione orbitale prevista per rilasciare la Tesla Roadster sulla traiettoria ideale per raggiungere Marte.

Dopo il successo di questo volo di prova le aspettative sono altissime perché il prossimo passo nel progetto di Elon Musk sarà utilizzare il Falcon Heavy per portare in orbita equipaggi umani. Nello stesso tempo la SpaceX prevede di modificare ulteriormente il suo gigante dello spazio perché possa fare da apripista per le future missioni umane su Marte.

Fonte: Huffington Post