Imita gli eroi del wrestling e si butta dalla finestra: muore bimbo

17 aprile 2009

Damori Miles aveva la passione per i videogiochi. Ma un bambino di nove anni, spesso, non riesce a scindere la realtà dalla fantasia, il possibile dall’impossibile. E ieri Damori ha pensato di poter imitare le mosse di Jeff Hardy, uno dei personaggi del suo videogame preferito per Playstation “WWE SmackDown vs Raw”. In un momento in cui la madre lo ha lasciato solo nel suo appartamento di Brooklyn, il piccolo si è lanciato dalla finestra con un “paracadute” artigianale ed è morto. Il migliore amico del bambino, Shakar, racconta: “Voleva fare come Jeff Hardy in ‘SmackDown.’ Era il suo preferito, ci giocava tutto il tempo. Se fossi stato con lui gli avrei detto di non farlo”. Secondo il New York Daily News, il bambino è stato subito trasportato in ospedale ma è stato tutto inutile. “Ero seduta in casa e ho sentito un rumore – racconta Chiquita Jones, vicina di casa – Così mi sono affacciata alla finestra e ho visto il corpo del bambino per terra”. Robert Zimmerman, portavoce di World Wrestling Entertainment (WWE), ha dichiarato che il videogame a cui giocava la piccola vittima è adatto ai bambini maggiori di 13 anni e che nel gioco nessuno dei personaggi indossa un paracadute o si butta da una finestra. “Facciamo le condoglianze alla famiglia per questa tragedia – afferma Zimmerman – siamo sicuri che le autorità faranno tutte le indagini sul caso, incluse quelle che riguardano la sicurezza delle finestre”.