Il Tonale Alfa Romeo a Pomigliano. “Che futuro a Pratola Serra?”. La Fiom pressa Fca

Il Tonale Alfa Romeo a Pomigliano. “Che futuro a Pratola Serra?”. La Fiom pressa Fca

6 settembre 2019

Alpi – E’ notizia di questi giorni che il marchio Alfa tornerà a Pomigliano d’Arco, dove mancava dal 2011. Il nuovo piano aziendale, ufficializzato al ministero del Lavoro a Roma, prevede che nello stabilimento campano dal 2020 saranno prodotti due modelli di auto. Oltre alla Panda nella nuova versione ibrida, ci sarà il Tonale, versione Suv dell’Alfa Romeo. In questo modo, la fabbrica dovrebbe tornare alle piena occupazione. Gli investimenti previsti sono di circa un miliardo.

La notizia sulla fabbrica di Pomigliano potrebbe avere riflessi positivi anche sulla provincia di Avellino? E’ la domanda che si stanno ponendo tutti gli interessati in questi giorni. “Stiamo cercando in tutti i modi di capire quale sarà il futuro della Fca di Pratola Serra – afferma il segretario regionale della Fiom Cgil Massimiliano Guglielmi -. L’interlocuzione con Fca è complicata, speriamo che il Governo ci dia una mano in questo. Ricordiamo che da qui a breve i motori diesel saranno messi al bando. Pomigliano è una notizia positiva, ma questa trasformazione del prodotto come coinvolgerà Pratola Serra, visto che in Irpinia si producono solo motori diesel? Il nuovo Governo ci aiuti ad interloquire con l’azienda. Fca sconta un forte ritardo sulle nuove motorizzazioni, a differenza di altre case automobilistiche. Per noi è fondamentale capire quale sarà la mission produttiva di Pratola Serra”.