Il rettore Manfredi: “Il polo enologico punta di diamante della Federico II”

Il rettore Manfredi: “Il polo enologico punta di diamante della Federico II”

3 settembre 2018
Marco Grasso – Parte la sfida del polo enologico in città. Il rettore dell’Università Federico II di Napoli Gaetano Manfredi benedice la nuova sede del corso di laurea in Viticoltura ed Enologia che partirà a fine ottobre, nella palazzina, ormai ultimata, del campus di viale Italia.
“Abbiamo creduto da anni in un polo enologico che rappresenta un’eccellenza per la nostra università. A regime, oltre alla parte formativa destinata agli studenti, è prevista anche un’area di consulenza per le piccole e medie imprese della provincia”.
Il rettore della Federico II guarda in avanti e disegna un futuro nazionale per il polo enologico. “La sfida è attrarre studenti da tutt’Italia, sono convinti che questo polo enormi potenzialità che dovremo essere bravi a capitalizzare”.
A fine ottobre partiranno partiranno le lezioni del corso magistrale, “con l’obiettivo di essere in grado di avere le lezione del percorso universitario a stretto giro, ed in ogni caso entro la fine dell’anno”.
Manfredi si è confrontato a lungo con il presidente della Provincia Domenico Gambacorta, alcuni consiglieri provinciali, il presidente del Corso, il professore Luigi Moio e il direttore dei lavori.
Il progetto prevede, oltre all’imminente completamento della struttura centrale che ospiterà tra la triennale e il biennio specialistico circa 170 allievi, un moderno centro di microvinificazione, per il quale bisognerà aspettare ancora diversi mesi. Prevista anche la realizzazione di una sala congressi per 99 posti.