Il Papavero a Roma con #Nervature, l’ultimo libro della Ferrera

Il Papavero a Roma con #Nervature, l’ultimo libro della Ferrera

17 febbraio 2019

E’ stato presentato a Roma, nella libreria Mondadori di via Piave, il libro #Nervature di Maria Laura Ferrera, pubblicato da Edizioni Il Papavero. Il libro è una raccolta di articoli che l’autrice ha scritto in tre anni di collaborazione con LF Magazine, quotidiano on-line di cultura, attualità e spettacolo diretto da Marlene Loredana Filoni.

Ferrera, nata in Canada, vive a Roma. Laureata in Lingue e Letterature Moderne presso l’Università ‘La Sapienza’, con un Master in Comunicazione, Relazione e Gestione delle Risorse Umane conseguito alla scuola di Formazione “Società Italiana Gestalt”, ha lavorato per anni in una multinazionale inglese nel ruolo di Internal Communication Manager e Corporate Brand.

Ha pubblicato due romanzi, tra i quali Luce d’ambra (Edizioni Il Papavero), un Fantasy ambientato tra la Roma dei giorni nostri e la Roma odierna al tempo dei social. Una storia avvincente capace di trasportarci in un mondo “altro”.

Nell’ultimo lavoro l’autrice ha scelto e raccolto gli articoli che ritiene più significativi e li ha raggruppati all’interno di cinque argomenti: Il Giorno, Ritratti, Attualità, In Rete, Fra me e voi. Tutti gli articoli raccontano – dal 2015 a oggi – avvenimenti, mode, tendenze, vizi e curiosità, momenti dolorosi, ricordi teneri e struggenti, e ironici ritratti di archetipi presenti nella nostra società, il tutto scritto con uno stile asciutto, stringato, accattivante e veloce da leggere.

 

Un parterre tutto al femminile ha presentato il volume, che ha visto la partecipazione dell’editrice Donatella De Bartolomeis, insieme al direttore responsabile del quotidiano LF Magazine Loredana Filoni e a Mariella Rainò che ha curato le letture dei brani scelti.

“Il titolo – racconta l’autrice – ha una duplice valenza: nervature, come elementi presenti nelle grandi costruzioni, che servono per aumentarne la resistenza e che a volte riescono a costituire – esse stesse – un motivo architettonico di grande significato estetico, come nei pilastri e nelle volte a crociera; nervature, come nervi, la parte più sensibile del corpo umano, e più precisamente quei nervi scoperti che ci fanno saltare in aria a ogni minima sollecitazione, che non si fanno imbrigliare dal ben pensare o dal pensare comune”.

“Titolo ideale quindi per storie di persone, per pensieri su fenomeni sociali del momento, per commenti su notizie che si rincorrono, sfacciate e urlate, sul web. Un libro in cui chiunque di noi può ritrovarsi o può ritrovare coloro che, specialmente sui social, ci fanno venire le #Nervature”.

 

In occasione della presentazione, Franco Neri, conosciuto per la  “Cannolo terapia- emozione dei sapori”, ha voluto omaggiare la scrittrice dedicando una linea di confezione di dolci tipici che porta sul fronte l’immagine di copertina del libro.