“Il nostro impegno c’è, ora fateci amministrare”. Centrodestra, l’appello di Ferraro

“Il nostro impegno c’è, ora fateci amministrare”. Centrodestra, l’appello di Ferraro

8 giugno 2018

Paolo Ferraro, candidato alla carica di consigliere comunale in quota Forza Italia, siamo al rush finale di questa campagna elettorale: che bilancio sente di fare?

Può essere sembrato un mese faticoso, ma noi di Primavera Irpinia siamo perennemente in campagna elettorale e quindi siamo allenati. Certo la candidatura a sindaco di Sabino Morano, che è un amico oltre a essere un leader e un persona giovane e preparata, ha fatto triplicare l’impegno, ma lui trasmette talmente tanto entusiasmo da caricarci a mille.

E’ il vostro il candidato sindaco migliore per risollevare Avellino?

Certamente sì, non c’è miglior uomo di lui nel parterre dei candidati a sindaco della città in questa tornata amministrativa.

Lei è uno dei riferimenti del quartiere Valle, crede di poterlo rappresentare in Consiglio Comunale?

Non è certo una novità parlare di Paolo come riferimento di Valle, in quanto vi svolgo da anni una serie di attività. Sono presidente del comitato festa, organizzatore di rassegne musicali e dirigente di un comitato rionale apolitico. Mi sono speso tanto per il mio quartiere perché ci sono nato, lo amo e lì ci sono le mie radici, anche se devo sottolineare con un filo di rammarico che dei vecchi vallesi non sono rimasti tanti. 6mila anime sono molte e non potrò rappresentare tutti, ma c’è la volontà di cambiare e di eleggere una voce della zona. Spero di riuscirci.

Da sportivo invece cosa avrebbe dovuto fare l’amministrazione uscente per supportare le associazioni?

Negli ultimi trent’anni della mia vita ho avuto la fortuna di vivere il mondo dello sport, prima da allievo, poi da atleta e infine da insegnante di pugilato. Purtroppo devo constatare che le piccole associazioni sportive sono abbandonate dalle istituzioni e portare avanti attività del genere è davvero faticoso. Credo che un’amministrazione debba supportare queste associazioni, non possiamo immaginare che in città gli unici sport seguiti siano il calcio e il basket, per quanto io sia tifoso sia di Scandone che dell’Avellino, ma rimango del parere che lo sport migliora innanzitutto la vita di ognuno di noi. Io lo vivo sulla mia pelle insieme ai ragazzi che alleno quotidianamente. Un’amministrazione deve porsi propositiva nell’organizzare eventi e manifestazioni, supportandoli anche economicamente e mettendo a disposizione le strutture comunali.

Qual è l’ultimo appello che rivolge agli elettori?

Non chiedo altro che la possibilità di farci amministrare, nient’altro che fiducia. Il nostro impegno è chiaro e palese, lo abbiamo dimostrato negli anni e in questi ultimi trenta giorni.

di Renato Spiniello.