Roma commissaria il Pd irpino: no al congresso, partito nelle mani di Ermini

Roma commissaria il Pd irpino: no al congresso, partito nelle mani di Ermini

12 ottobre 2017

L’ipotesi era nell’aria e si aspettava solo l’ufficialità. Oggi la commissione nazionale di garanzia del Pd ha sciolto le riserve: la federazione irpina viene commissariata. Ma questa volta sul serio e non come accaduto in estate, quando David Ermini venne inviato in Irpinia per curare gli aspetti del congresso che si sarebbe dovuto tenere a fine mese.

I tanti problemi che si sono registrati sul tesseramento 2017, sommati a quelli del 2016, hanno fatto traboccare un vaso che a Roma era già colmo.

Da qui la decisione di commissariare il partito, annullare il congresso e dare mandato ad Ermini di gestire il Pd irpino fino a dopo le elezioni politiche. Probabilmente questo termine verrà prolungato perché, da lì a pochi mesi, ci saranno le amministrative ed è impensabile far svolgere un congresso a un partito che sarà impegnato sul delicato campo delle elezioni nel comune capoluogo.